Diretta MotoGP Misano, live dal circuito la cronaca del Gran Premio di San Marino

DIRETTA MOTOGP MISANO
@GIANDOMENICO PAPELLO

Segui la diretta delle gara di MotoGP a Misano, 13° round del Mondiale MotoGP 2017 e seconda tappa del campionato in Italia

Misano è pronta ad ospitare la tappa del campionato che apre la terza ed ultima fase della stagione, con sei Gran Premi da disputare sui diciotto in calendario. In testa alla classifica iridata c’è un Andrea Dovizioso in forma davvero smagliante, in grado de mettere enorme pressione su Marc Marquez, precedente leader e protagonista di una caduta in qualifica mentre tentava di rispondere ai tempi dell’italiano. Come era prevedibile, tra i due litiganti è emerso il terzo incomodo, ovvero quel Maverick Vinales capace di strappare la pole e candidato al ruolo di uomo da battere a Misano. Pesantissima l’assenza di Valentino Rossi in pista, visto anche il livello di competitività mostrato dalla Yamaha M1. Anche la Ducati Desmosedici sembra in ottima forma in vista della gara, ma le condizioni meteo profondamente diverse, con una gara presumibilmente bagnata, condizioneranno molto il Gran Premio e potrebbero regalare qualche sorpresa. Gli occhi di tanti sono puntati su Danilo Petrucci, vero mago della pioggia. In una Misano inondata dal diluvio, potrebbe essere lui l’uomo su cui puntare. Ci si prepara insomma ad una gara ricca di sorprese.

Diretta MotoGP Misano 2017 – Cronaca diretta

Si conclude qui la cronaca live del Gran Premio di Misano e della Riviera di Rimini. Marc Marquez torna in vetta al Mondiale MotoGP con la quinta vittoria stagionale. Quarto podio dell’anno per uno stoico Petrucci, primo podio su questo tracciato di casa per Andrea Dovizioso, ora a pari punti in classifica con lo spagnolo Honda ma dietro per numero di piazzamenti in top-3. La Redazione di Motori News 24 vi saluta e vi da appuntamento al prossimo GP di Aragon, in programma tra due settimane, in cui vedremo se si assisterà al clamoroso ritorno anticipato di Valentino Rossi.

Questa la classifica del Gran Premio MotoGP a Misano:

  1. Marc Marquez
  2. Danilo Petrucci
  3. Andrea Dovizioso
  4. Maverick Vinales
  5. Michelle Pirro
  6. Jack Miller
  7. Scott Redding
  8. Alex Rins
  9. Jonas Folger
  10. Bradley Smith

Ultimo giro – Un’altra scena romantica di sport: Johann Zarco taglia il traguardo in 15° posizione sfinito per portare la sua M1 Tech3 alla bandiera a scacchi e portare a casa un punto.

Ultimo giro – Marquez supera Petrucci alla prima curva dell’ultimo giro, Petrucci prova ben due volte a rispondergli ma va largo. Il ternano ci prova fino alla fine per vincere in casa, non ha nulla da perdere mentre lo spagnolo si gioca una vittoria importantissima per il campionato, così riprenderebbe la testa del Mondiale a Dovizioso. ‘Petrux’ prova ad aiutare il compagno di marca ma non ce la fa…vince Marquez con un sorpasso vincente diabolico!

Penultimo giro – Il motore Ducati permette a Petrucci di tenere a bada la Honda di Marquez per ora, quando mancano ormai solo più due giri! Tutti i tifosi del Marco Simoncelli World Circuit tifano per l’italiano!

Giro n°26 –  Marquez attaccatissimo a Petrucci! Prova a infastidirlo mentre cerca la traiettoria vincente! Petrucci resiste!

Giro n°25 – Solo più quattro decimi separano Petrucci da Marquez! Finale al cardiopalma!

Giro n°24 – Marquez è in agguato e sta studiando Petrucci. Il ducatista prova a gestire gli ultimi scampoli di corsa per far sua Misano!

Giro n°23 – Dovizioso è di quasi due secondi più lento del duo di testa.

Giro n°22 – Anche Marquez è al limite col posteriore. I freni in carbonio ora potrebbero aiutare.

Giro n°21 – Dovizioso deve avere qualche problema perché in un giro perde più di 1 secondo! La lotta per la vittoria si riduce a una questione a due tra l’italiano Petrucci e Marquez. Grandissimo spavento per Petrucci che stava perdendo il controllo del posteriore!

Giro n°20 – Marquez stacca Dovizioso e ora insidia Petrucci! Il numero 93 è ora il vero padrone della corsa

Giro n°19 – Pedrosa doppiato dalla Honda satellite di Cal Crutchlow, infortunato e in difficoltà in 15° posizione

Giro n°19 – Tracciato sempre più pulito e che apparecchia un teatro perfetto per la battaglia per la vittoria a tre fra Petrucci, Marquez e Dovizioso! Troppo tardi per Vinales

Giro n°18 – Vinales inizia a trovare confidenza e Marquez fa il miglior giro! La pista si sta asciugando, si prevede spettacolo per il finale!

Giro n°17 –  Si ritira Andrea Iannone! Rientra mesto nel box Suzuki, il GP di Misano perde un altro suo protagonista italiano

Giro n°16 – Gara di sofferenza per il povero Pedrosa, vittima di un brutto high-side nel warm-up e inchiodato in una 17° posizione. I primi tre viaggiano forte

Giro n°15 – Dovizioso è arrivato su Marquez, distanza totalmente ricucita! Caduta anche della seconda Aprilia di Sam Lowes: finisce qui anzitempo il week end di casa per gli uomini di Noale, amaro anniversario della prima vittoria Mondiale in 250 30 anni fa.

Giro n°14 – Metà gara e situazione di stallo. La sensazione è che tutto possa cambiare da un istante all’altro in vista del meteo instabile. Dovizioso ha sciolto le riserve e ora viaggia costantemente sull’1.48 basso. Vinales più in crisi, Marquez continua a prendere rischi. Anche Petrucci pare averne di riserva.

Giro n°13 – La situazione degli altri: Zarco è in rimonta al 7° posto dietro al terzo pilota Ducati Pirro, l’Aprilia di Espargarò è 10°, appena scavalcata da Redding, Rins sulla Suzuki 11° e meglio di Iannone che è 13° davanti alle KTM. CADUTA DI ESPARGARO’!

Giro n°12 – C’è la caduta di un altra Ducati, è quella Avintia di Barbera. Anche Vinales e Petrucci hanno moto pronte per l’asciutto, ma ora il ternano sta andando via in testa e c’è da sperare che il tracciato non asciughi troppo. Miglior giro personale di Dovizioso che recupera mezzo secondo!

Giro n°11 – Le previsioni danno nuovamente pioggia per i minuti finali di gara, ma sulla seconda moto di Marquez ci sono addirittura gomme slick! Un azzardo che il Campione in carica vuole tenersi in canna. Petrucci allunga nel 2° settore, nel 1° invece lo spagnolo della Honda gli recupera; restano immobilizzati allo stesso distacco. Dovizioso cresce ora che la pista migliora

Giro n°10 – Marquez vuole una moto più stabile e le gomme rain dure potrebbero garantirgliela

Giro n°9 – Cade purtroppo Loris Baz mentre stava facendo la miglior gara della sua stagione. Anche il team di Petrucci lavora ad una seconda moto, ma per una assetto da asciutto

Giro n°8 – Dovizioso perde strada dai due di testa, e resta in solitaria. Vinales è 4° ma più lontano. Si può fare il cambio moto, e la squadra di Marquez prepara una moto con gomme rain dure

Giro n°7 – Il ducatista clienti Loris Baz cerca di superare Miller per la 5° posizione ma l’australiano gli chiude la porta. Petrucci non riesce ad allungare su Marquez


Giro n°6 – Stava spingendo troppo Lorenzo. Ora Petrucci primo, Marquez secondo e Dovizioso terzo. Cade in contemporanea allo spagnolo anche Cal Crutchlow

Giro n°6 – La pista si sta asciugando, Vinales scavalcato dalle due Honda clienti di Crutchlow e Miller. Marquez sembra non trovare l’intesa strategica col box per rientrare e resta ancora in pista. CADUTA DEL LEADER LORENZO!

Giro n°5 – Marquez segnala qualcosa ai box, sembra voler cambiare moto. Il box Honda si prepara, ma non si può fare il flag-to-flag, quindi cambierà forse le gomme. Intanto Petrucci lo supera e Dovizioso gli si fa sotto. Sembra in difficoltà Marquez

Giro n° 5 – Petrucci infila Dovizioso alla Quercia! Nessuna remora da parte del pilota OCTO Pramac nel superare il ducatista leader del Mondiale. Dovizioso deve migliorare il ritmo e cercare di stare nella scia di Petrucci. Pirro in risalita a metà gruppo

Giro n°4 – Giro veloce di Petrucci, che risponde al leader della corsa Lorenzo!

Giro n°4 – Dovizioso guadagna terreno da Marquez, il quale invece perde su Lorenzo. Più indietro, Miller ha raggiunto Vinales e Crutchlow.

Giro n°3 –  Vinales pare vivere un momento di difficoltà, ora è nel mirino di Crutchlow che è 6°. Giro veloce di Lorenzo, che sta facendo la differenza rispetto ai compagni di marca, anche loro comunque veloci

Giro n° 3 – Sorpasso autorevole di Danilo Petrucci su Vinales, i due incrociano le traiettorie ma è l’italiano su Ducati ad avere la meglio. ‘Petrux’ ha un ritmo da primo. Marquez continua a rischiare

Giro n°2 – Rischio imbarcata per Marquez! Già in 6° posizione Petrucci dopo due primi giri di grande bagarre

Giro n°2 – Vinales sembra starsi staccando leggermente dai primi tre. Marquez in pressione su lorenzo

Giro n°1 – C’è già un piccolo gap tra Lorenzo- Marquez e gli inseguitori Dovizioso e Vinales. Il primo pilota a cadere nell’acquitrino di Misano è Abraham

Giro n°1 – Vinales in pole, Dovizioso secondo e Marquez terzo: questa la prima fila. Pronti, partenza…via! Scatta forte Andrea Dovizioso, la cui Ducati però si impenna un po’. Anche Lorenzo bene, va subito in testa come sa fare lui e cerca subito di allungare con grande confidenza sul bagnato su Marquez

Ore 13.59 – Giro di ricognizione: a brevissimo lo start!

Ore 13.58 – I meccanici stanno abbandonando lo schieramento e i piloti rimangono soli con le loro moto. Si entra in clima corsa!

Ore 13.51 – Non mancano gli ospiti d’eccezione anche in Italia a seguire la MotoGP: a Misano c’è l’ex calciatore e storico Capitano della Roma Francesco Totti, che nel paddock ha ironicamente dichiarato che tiferà per Valentino Rossi, il grande assente di questa gara.

Ore 13.50 – Piloti schierati in griglia di partenza e ultimissimi preparativi per le squadre. Qualcuno di loro cederà alla tentazione di modifiche last-minute viste le condizioni meteo particolari e piene di incognite?

Ore 13.47 – Le condizioni meteo su Misano non sono migliorate rispetto alle gare di Moto3 e Moto2, si correrà su una pista al limite e piena di pozzanghere.

Ore 13.46 – I motori delle MotoGP sono accesi per scaldarsi, e i piloti si stanno vestendo. La prima notizia dai box è quella della scelta di gomme soft rain sia per l’anteriore che per i posteriore per quasi tutti, mentre la particolarità è la scelta di alcuni di loro di montare i dischi in carbonio anziché quelli preferibili in acciaio per la gara dichiarata bagnata. Andrea Dovizioso ha optato per quelli in acciaio, è Vinales ad azzardare con il carbonio.

Ore 13.45 – Buongiorno da Misano dalla Redazione di Motori News 24! E’ il momento del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini della MotoGP dal “Marco Simoncelli World Circuit”, 13° round della stagione 2017 e seconda tappa italiana del Motomondiale!

Inizio ore 14.00 – La cronaca live del Gran Premio inizierà pochi minuti prima del semaforo verde.

Diretta MotoGP Misano 2017 – Previsioni Meteo

Il rischio pioggia sembrava scongiurato in vista del Gran Premio di Misano, ma i piloti sono stati accolti nel warm up da una pista totalmente inondata dalla pioggia incessante caduta nella notte, che è destinata a continuare anche durante lo svolgimento delle gare. Un grandissimo problema per tutti, perchè le prove libere ed ufficiali si sono svolte in condizioni di asfalto asciutto e sul nuovo asfalto di Misano nessuno dei piloti in griglia ha mai provato con pista completamente bagnata. Questo potrebbe rappresentare una difficoltà enorme soprattutto nelle fasi iniziali di gara, durante le quali si “studiano” i limiti di grip dell’asfalto in condizioni di questo tipo.

Diretta MotoGP Misano 2017 – Prove libere, qualifiche e warm up

Il grande vuoto lasciato da Valentino Rossi a Misano ha da subito gravato sulle spalle delle Ducati tutto l’orgoglio ed il tifo italiano in MotoGP. C’erano tutti i presupposti perché questo potesse essere il loro week end, ed in effetti le previsioni non sono state smentite: due turni di libere chiusi da primi, le FP2 del venerdì pomeriggio con Petrucci e le FP4 del sabato con Dovizioso e costante presenza nelle posizioni di vertice non solo della squadra factory ma anche degli altri team che usano la Desmosedici. C’è un intera truppa di Rosse, costituita anche da un Lorenzo crescente turno dopo turno e dal terzo pilota Pirro, a circondare e a mettere pressione agli uomini soli di Honda e Yamaha: quei Marc Marquez e Maverick Vinales, ultimi accreditati avversari di Andrea Dovizioso per il Mondiale, che si sono spartiti il comando delle altre sessioni non citate (FP1, FP3 e WUP per Marquez, pole position per Vinales). Marquez è la minaccia spagnola numero uno in terra nostrana, essendo stato velocissimo tutto il fine settimana ed anche sul bagnato di stamattina, dato cruciale in previsione gara. La sua Honda ha sfruttato al meglio l’opportunità dei test effettuati sul “Marco Simoncelli World Circuit” ad agosto per risolvere i problemi che l’avevano afflitta in passato su questo tracciato, ed ora sembra pressoché priva di punti deboli. Solo una caduta di Marquez per eccesso di foga nel time attack finale non le permette di partire davanti a tutti. L’unico pilota Yamaha Vinales ha invece massimizzato col minimo sforzo, facendo suo il turno più importante di tutti e sembrando nascondersi nel resto delle giornate. Osso duro con cui avere a che fare sarà anche Cal Crutchlow, sempre coi migliori nonostante l’infortunio della vigilia. Dovrà partire prendendo la rincorsa dal fondo Andrea Iannone: la sua crisi con la Suzuki non gli ha lasciato scampo neanche nel GP di casa finora, ma la pioggia potrebbe battezzare l’inizio del matrimonio e dare nuova linfa al binomio, come dimostrato dal buon 6° tempo nel Warm-up.

Diretta MotoGP Misano 2017 – Nel cuore della “Terra del Mutor” il tempio della velocità da sempre punto di riferimento in Italia

I lavori per la costruzione del tracciato iniziarono nel 1970, per poi concludersi nel 1972. Fu l’ing. Cavazzuti a disegnarlo, sotto indicazioni di Enzo Ferrari. Il tracciato ha subito le prime modifiche al proprio layout nel 1993, anno del terribile incidente di Wayne Rainey, e servirono per aumentare lo sviluppo della pista passando dagli originali 3.488 metri ai 4.060 successivi. Cinque anni dopo è stata realizzata una nuova zona paddock, che occupa una superficie vicina ai 40.000 metri quadrati, mentre il tracciato ha subito un ulteriore importante modifica nel 2007, anno del ritorno del Motomondiale su questa pista. In questa stagione la pista passa da 4.060 metri agli attuali 4.180 ed avviene anche l’inversione del senso di marcia. Il 9 giugno del 2012 l’impianto viene ribattezzato “Misano World Circuit Marco Simoncelli”, decidendo di intitolare la pista al Sic prematuramente scomparso nel 2011 a Sepang.

SCHEDA CIRCUITO
Nome: Misano
Anno di costruzione: 1972
Lunghezza della pista: 4.226 m
Curve: 15
Distanza da percorrere: 118.3 km
Giri da percorrere (MotoGP): 28

Diretta MotoGP Misano 2017 – Dove vederla in tv e in streaming

CLICCA QUI PER MAGGIORI INFO SU COME VEDERE LA MOTOGP IN STREAMING

La diretta streaming del Gran Premio di San Marino a Misano sarà trasmessa in diretta tv sul satellite tramite Sky (canale Sky Sport MotoGP) e in diretta in chiaro su TV8 (canale 8 del digitale terrestre). Per gli abbonati a Sky è possibile vedere tutto il weekend della MotoGP anche in streaming tramite l’applicazione SkyGo. Il riferimento per lo streaming, in chiaro e gratuito è la piattaforma web ufficiale del canale TV8. Segnaliamo inoltre che la tv svizzera RSI ha prolungato il contratto per la trasmissione del Motomondiale. Per vedere dunque la MotoGP in Streaming sulla TV Svizzera è possibile collegarsi gratuitamente sul sito Sport Live Streaming di RSI LA2. La diretta streaming è riservata ai residenti nel territorio svizzero e a tutti gli utenti che dispongono di un indirizzo IP proveniente dalla confederazione.