Ducati, la nuova V4 sarà una MotoGP da strada?

ducati
@DUCATI

C’è tantissima curiosità intorno alla Panigale V4, ammesso che questo sia il nome, che manderà in soffitta il bicilindrico Ducati sull’ammiraglia sportiva: è possibile che usufruirà degli sviluppi fatti in MotoGP

Addio al bicilindrico in casa Ducati, almeno nel Racing. Ormai è cosa ufficiale e resa nota, tanto dalle dichiarazioni del CEO del costruttore italiano Claudio Domenicali che dal lancio della Panigale 1299 R Final Edition, la quale viene pubblicizzata come il modello creato per celebrare la fine dell’era a due cilindri della ‘Rossa’ e racchiude tutto il patrimonio che ha caratterizzato le Ducati sportive per trent’anni. Ma guardando al futuro, come potrebbe essere la Ducati a 4 cilindri che tutti si stanno immaginando? Dopo il render realizzato da alcuni designer tedeschi sulla base delle caratteristiche estetiche notate durante l’avvistamento di un modello di prova ben camuffato, possiamo ipotizzare che, almeno dal punto di vista tecnico, somiglierà molto alla Desmosedici da Gran Premio che osserviamo nel Motomondiale: il prototipo è infatti l’unico modello su cui da anni la casa lavora e sviluppa un motore V4, e non è un caso che lo stesso Domenicali abbia preso spunto da questo, durante la presentazione del team Ducati MotoGP, per annunciare la svolta progettuale.

«Lo sviluppo del motore che abbiamo fatto in MotoGP è stato eccezionale, abbiamo un V4 che è molto affidabile, molto leggero, compatto e ha molte tecnologie interessanti. Stiamo seriamente pensando di introdurlo a clienti regolari come un capolavoro di ingegneria. Deve essere tradotto in qualcosa che può essere venduto ai clienti ad un prezzo ragionevole, anche se ‘premium’. Quindi non sarà una moto estrema come la Desmosedici, ma una moto sportiva di fascia alta. Non possiamo dire quando succederà…ma il momento si sta avvicinando, è sempre più vicino» ha dichiarato il CEO Domenicali all’epoca, facendo letteralmente venire la pelle d’oca a tutti gli appassionati del Marchio. La Panigale bicilindrica ha evidentemente raggiunto i suoi margini di sviluppo dopo tanti anni di successi in Superbike, nonostante abbia sempre dignitosamente resistito alla concorrenza delle rivali. Adesso è arrivato il momento di fare un salto in avanti, cui l’azienda bolognese si vocifera sia già al lavoro da più di due anni: la nuova Panigale sarà praticamente una MotoGP stradale? Per scoprirlo dovremo attendere almeno l’autunno, quando si terrà il salone EICMA. Ma se siete dei tradizionalisti nostalgici e volete continuare a puntare sul bicilindrico, non c’è motivo per preoccuparsi perché Ducati continuerà ad avere la 959 in catalogo, come tutte le altre bicilindriche attualmente presenti in gamma.

Riguardo la nuova V4, c’è anche una curiosità relativa alla possibilità che Ducati decida di presentarne due distinte versioni, ovvero una dedicata a sostituire la Panigale 1299 in listino, ed un’altra iper-vitaminizzata, che potrebbe diventare la Ducati sportiva in vendita più performante di sempre.