F1, Bottas e Raikkonen finlandesi volanti tra i fans e sui social

Il numero 77 della Mercedes si è prestato al contest della Mercedes per far disegnare il suo casco dai tifosi, il ferrarista invece ha fatto il suo esordio su Instagram diventando subito seguitissimo

Poi non dite che i finlandesi sono freddi e poco empatici. Almeno in F1 Valtteri Bottas e Kimi Raikkonen, i due portacolori del paese scandinavo nel circus, si stanno rendendo protagonisti di diverse iniziative per coinvolgere il più possibile i rispettivi tifosi ed avvicinarsi a loro. Il compagno di squadra del campione del mondo Lewis Hamilton, vincitore di 3 gare nel 2017 appena concluso, ha deciso infatti di prestarsi al contest organizzato dalla Mercedes per i tifosi: si tratta niente di meno che di una sfida per disegnare il prossimo casco del pilota di Nastola. La casa della stella a tre punte aveva organizzato la stessa cosa 12 mesi fa, quella volta con Hamilton come protagonista, ed il grande successo dell’iniziativa ha consigliato a chi dirige la comunicazione delle Frecce d’Argento di ripeterla, ma questa volta con attore protagonista il numero 77 ex Williams. I tifosi avranno tempo fino al 12 gennaio per far pervenire i loro disegni alla Mercedes (questo il link per partecipare), dopodiché toccherà allo stesso pilota scegliere il suo modello preferito, che diventerà il suo casco ‘base’ per la stagione 2018. In Formula 1 i piloti hanno un numero limitato di possibilità per utilizzare caschi speciali durante la stagione, questo per permettere ai fan di riconoscerli più facilmente e di familiarizzare con il disegno e la grafica di ognuno di loro, un po’ come accadeva nel passato con le livree diventate iconiche di Senna, Mansell o Damon Hill, tra i tanti.

Il connazionale di Bottas, Kimi Raikkonen, invece ha deciso un po’ a sorpresa di sbarcare nel mondo di Instagram con un suo profilo personale, lasciando di fatto a Sebastian Vettel, suo compagno di squadra in Ferrari, la palma di unico pilota ‘anti-social’ del paddock. Il campione del mondo 2007 è sicuramente uno dei piloti più amati dal pubblico per via del suo stile molto particolare dentro e fuori dalla pista, fatto di poche manifestazioni di emozioni e ancor meno parole, che gli è valso l’ormai storico soprannome di Iceman. Kimi è diventato un personaggio quasi di culto anche sui social network, soprattutto per i suoi team radio che hanno dato vita a una montagna di meme, parodie e persino magliette (celebre l’«I know what I’m doing» quando vinse la gara ad Abu Dhabi nel 2012). Il suo profilo, aperto appena prima del 31 dicembre, ha raccolto subito oltre 280mila follower ed il video inaugurale, nel quale lo stesso Kimi gioca su quella famosa comunicazione radio dicendo che questa volta «non sa cosa sta facendo», è immediatamente diventato virale sul web. In attesa di tornare in pista e cercare di rendere dura la vita ai rispettivi compagni di squadra, Hamilton e Vettel, i due finlandesi volanti hanno sicuramente vinto la battaglia invernale dei social network.

This time I don’t know what I’m doing. #Kimi7

A post shared by #Kimi7 (@kimimatiasraikkonen) on