Connettiti con noi

Formula 1

F1, GP Arabia, Hamilton: «Ho usato testa ed esperienza ma sono stato pulito»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Il pilota della Mercedes, Lewis Hamilton, ha vinto il GP d’Arabia, raggiungendo Verstappen in vetta alla classifica piloti

Nella gara che poteva decidere il Mondiale, si è consumato uno dei più caotici Gran Premi della stagione. Dopo aver conquistato la pole del GP d’Arabia, facendo registrare il tempo di 1:27.511, davanti al compagno di scuderia Bottas e davanti al suo diretto avversario Verstappen, Lewis Hamilton ha vinto la sua ottava gara della stagione, conquistando il trionfo numero 103 in carriera, ancora una volta davanti all’olandese. Nulla ancora è deciso – neanche per la gara di oggi, a dir la verità, dal momento che si attende il risultato dell’investigazione ancora in corso -, ma oggi il pilota della Mercedes ha completamento annullato il vantaggio sudato da Verstappen nel corso della stagione.

Ecco le parole rilasciate a Sky Sport dal pilota inglese al termine della gara: «È stata incredibilmente dura, senza dubbio. Ho cercato di usare la testa e l’esperienza guadagnata in questi anni per quanto potesse essere dura la battaglia, cercando di mantenere la macchina in pista e restando pulito. È stata difficile ma abbiamo continuato a spingere come team e ci abbiamo creduto, nonostante tutte le cose che sono successe. Riuscire anche oggi a guadagnare terreno è dovuto al duro lavoro di tutti, e sono grato della macchina che mi hanno messo a disposizione».

«L’incidente? Non ho capito perché a un certo punto abbia frenato in modo così pesante all’improvviso, io gli sono finito addosso. Lui si è mosso, dopo ho ricevuto la comunicazione che diceva che mi avrebbe lasciato passare: magari il motivo era quello ma io non avevo capito. Noi abbiamo un gran bel passo, ma loro sono davvero molto veloci ed è difficile superarli. Abbiamo fatto un lavoro fantastico con il materiale che abbiamo e Valtteri ha fatto una grande gara, portando tanti punti al team. Questa gara è per tutti i ragazzi e le ragazze della fabbrica. La pista di Gedda è fenomenale, è molto difficile a livello fisico e mentale ma è quello che vogliamo alla fine».