Connettiti con noi

Formula 1

F1, GP Arabia: Hamilton vince e va a pari punti con Verstappen

Pubblicato

su

Gara folle a Jeddah: vince Hamilton davanti a Verstappen, che sconta 5″ di penalità, e Bottas. Il mondiale si decide ad Abu Dhabi

Due bandiere rosse, cinque virtual safety car e una safety car: alla fine a Jeddah vince Lewis Hamilton che si porta a casa anche il giro veloce e pareggia i punti di Max Verstappen in classifica. L’olandese deve scontare anche una penalità di 5″ per un contatto, ma resta davanti a Valteri Bottas che beffa uno straordinario Esteban Ocon sulla bandiera a scacchi.

In gara succede di tutto, Michael Masi si conferma decisamente inadeguato al suo ruolo di race director Red Bull Mercedes si scontrano via radio per i contatti tra i due pretendenti al titolo. Il mondiale si deciderà ad Abu Dhabi a meno di incredibili azioni disciplinari nei confronti dei piloti.

L’ordine d’arrivo:


Rivivi la gara:

Prima di salire sulle vetture tutto il paddock ha osservato un minuto di silenzio un memoria di Frank Williams, volto storico della F1, scomparso domenica scorsa.

GRIGLIA DI PARTENZA Così le vetture al via. Dopo una qualifica al cardiopalma decisa all’ultimo secondo, Verstappen oggi ha la prima, reale occasione di laurearsi campione del mondo.

GIRO DI FORMAZIONE Partiti tutti i piloti per il giro di ricognizione. Tutti montano la media eccetto Sainz che parte con gomma dura e Norris con la soft.

0/50 PARTENZA Parte benissimo Verstappen, Bottas però copre le spalle a Hamilton. Perez prova ad attaccare Leclerc a curva 2 che però resiste.

GIRO 1/50 Ottima partenza di Carlos Sainz, che ha già recuperato due posizioni. Davanti Hamilton sta provando a scappare via, sfruttando il fatto che Bottas sia alle sue spalle

GIRO 2/50 Leclerc non riesce a tenere il passo dei primi tre: ora ha quasi 2″ da Verstappen

GIRO 4/50 Sainz continua la sua rimonta: la gomma dura sta funzionando molto bene

GIRO 5/50 Gira molto forte Hamilton, che fa segnare il giro veloce

GIRO 6/50 Dal muretto chiedono a Bottas se è comodo con il gap, il finlandese vorrebbe più spazio e Hamilton preme sull’acceleratore

GIRO 7/50 Antonio Giovinazzi si prende la posizione su Fernando Alonso, che adesso deve difendersi da Carlos Sainz

GIRO 8/50 Anche Sainz infila Alonso! Fernando sembra in difficoltà

GIRO 10/50 MURO PER MICK SCHUMACHER IN CURVA 9! Entra la safety car!

GIRO 11/50 Hamilton richiamato ai box: pronte le dure per lui. Bottas in pista prova a rallentare Verstappen che non si ferma!

GIRO 12/50 Verstappen è il primo alle spalle della safety car, poi Hamilton che ha cambiato le gomme, così come Bottas 3°. Dopo il pit stop Leclerc è 5°

GIRO 13/50 Verstappen è furente col muretto che non gli ha fatto cambiare le gomme come tutti gli altri.

GIRO 14/50 BANDIERA ROSSA! I piloti possono cambiare le gomme, cosa che avvantaggia Verstappen che non era entrato

ore 19.00 – Hamilton furioso con la direzione gara che ha esposto bandiera rossa per sistemare delle barriere che in effetti sono integre! Il pilota Mercedes valuta di rimettere le medie, in Red Bull si valuta

ore 19.05 – La gara ripartirà alle 21.15 locali (19.15 italiane)

ore 19.10 – Piloti rientrati negli abitacoli: pronti a ripartire dalla pit lane dietro safety car. Verstappen ripartirà con le dure, come Hamilton.

GIRO DI FORMAZIONE I piloti ripartiranno dalla griglia di partenza sulla base delle posizioni prima della bandiera rossa. Nervi tesissimi tra Hamilton e Verstappen

GIRO 15/50 Gran bagarre a curva 1! Parte fortissimo Hamilton che prova a infilare Verstappen, che risponde. Dietro contatto Perez colpito da Leclerc che era stato stretto vicino al muro. Mazepin non ha visto il rallentamento e ha colpito Russel.

NUOVA BANDIERA ROSSA! Due vetture ferme in mezzo alla pista. Le vetture partiranno nuovamente sulla base delle posizioni del giro 15

ore 19.25 – Toto Wolff scurissimo in volto esce dal box. In Ferrari si valuta di sostituire l’ala leggermente danneggiata di Leclerc

ore 19.29 – La gara ripartirà alle 21.40 locali (19.40 italiane).

ore 19.30 – Fitto dialogo tra il muretto Red Bull e la direzione gara: considerato il taglio di curva 2, Verstappen deve restituire la posizione a Hamilton, che però nel frattempo è stato superato da Ocon, che quindi dovrebbe ripartire dalla pole. Nella nuova griglia di partenza Verstappen sarà 3°, alle spalle di Hamilton.

ore 19.35 – Verstappen cambia di nuovo le gomme: ripartirà con le medie. Hamilton non cambia e resta con le bianche.

ore 19.40 Si riparte dietro la safety car, Verstappen fa sfilare Ocon e Hamilton.

GIRO 16/50 La direzione gara ha deciso di nuovo per lo standig start: Ocon dalla pole, poi Hamilton e Verstappen.

GIRO 17/50 Partito benissimo Verstappen, che infila sia Hamilton che Ocon. Poi Riccardo e Bottas, Gasly. Ferrari 10ª e 11ª

GIRO 18/50 Hamilton ha infilato Ocon e si è messo a caccia di Verstappen, che prova a scappar via.

GIRO 19/50 Giro veloce per Hamilton che ha 1.5″ di ritardo. In difficoltà Leclerc in questa terza partenza.

GIRO 20/50 Verstappen con pista libera fa il giro veloce e sfila il primato a Hamilton, che spinge forte

GIRO 21/50 Lewis si avvicina pericolosamente a Verstappen: molto nervosa la guida dell’inglese

GIRO 22/50 Costretto a correggere la traiettoria Lewis Hamilton! La manovra gli costa 0.8″

GIRO 23/50 Tsunoda prova il sorpasso su Vettel che però stringe la curva. Il pilota Alpine perde l’ala anteriore, ma riparte: virtual safety car

GIRO 24/50 Leclerc ha ceduto la posizione a Sainz, dopo la manovra un po’ al limite nel giro precedente. Lo spagnolo paga 10″ da Giovinazzi, 7°

GIRO 25/50 Alonso perde il posteriore! Riparte lo spagnolo senza danni

GIRO 26/50 Danneggiata la vettura di Vettel un contatto con Raikkonen, costretto a rientrare il finlandese per cambiare l’ala

GIRO 27/50 DETRITI IN PISTA A CURVA 13! Virtual safety car

GIRO 28/50 Verstappen prova ad andare via, Hamilton tenta di riavvicinarsi ma è molto difficile

GIRO 29/50 Alonso chiede una safety car visti i detriti in pista! Contesta la decisione della direzione di gara di imporre il regime di virtual

GIRO 31/50 Ancora detriti in pista, si continua a girare in regime di virtual safety car che avvantaggia Verstappen

GIRO 32/50 Lunghissima virtual safety car che sta infastidendo molto i piloti

GIRO 33/50 Riparte la gara!

GIRO 34/50 Sainz si avvicina a Giovinazzi, più che dimezzato il distacco tra i due!

GIRO 35/50 ANCORA VIRTUAL SAFETY CAR!

GIRO 37/50 CONTATTO TRA HAMILTON E VERSTAPPEN! Hamilton prova il sorpasso a curva 1 e tocca Verstappen! Il duello si ripropone all’ultima curva, con Hamilton che tampona Verstappen! Entrambe i contatti sono stati notati

GIRO 39/50 Hamilton ha la macchina danneggiata, Verstappen prova a spingere per allungare sull’inglese e stare dentro un’eventuale penalità

GIRO 40/50 Sainz e Leclerc sono sulle tracce di Gasly dopo essersi liberati di Giovinazzi

GIRO 41/50 Giro veloce di Lewis Hamilton!

GIRO 43/50 CINQUE SECONDI DI PENALITÀ A MAX VERSTAPPEN per il contatto di curva 1!

GIRO 45/50 Hamilton si mette davanti e prova a scappar via

GIRO 46/50 Fuori i meccanici Red Bull: Verstappen vuole provare a fare il giro veloce, ma poi cambia idea, Ocon è troppo vicino

GIRO 48/50 Hamilton continua a girare fortissimo, Verstappen alza il piede

ULTIMO GIRO! Bottas prova a passare Ocon, che però non molla!

FINITA! Hamilton vince davanti a Verstappen e Bottas, che passa sul traguardo Ocon! A meno di incredibili decisioni della direzione di gara, i due arriveranno ad Abu Dhabi a pari punti