Connettiti con noi

Formula 1

F1, GP Stati Uniti, Sainz: «Abbiamo due macchine per difenderci dalla McLaren»

Pubblicato

su

Il pilota della Ferrari, Carlos Sainz, scatterà dalla quinta posizione nel GP di Austin

Nel post qualifica del GP degli Stati Uniti, Carlos Sainz non è apparso completamente soddisfatto della sua prestazione. Lo spagnolo, nonostante il quinto posto in griglia (sesto, prima della penalità di Bottas), ha analizzato la sua prova in maniera molto critica. In gara, il madrileno dovrà prendere il via con la gomma rossa, l’opzione teoricamente meno favorevole,  l’unico nel pacchetto dei primi a partire con le gomme Soft, contro le gialle dei rivali. Ecco le sue parole al termine della qualifica: «Una bella qualifica, con un buon feeling con un solo giro lanciato nel Q1. Nel Q2 la pista è peggiorata e non sono passato con la media, che era il nostro obiettivo».

«Devo analizzare perché, poi ho fatto un buon giro in Q3. Charles ha fatto un bel giro e siamo entrambi davanti alla McLaren. Sarà difficile con la Soft, non posso andare lungo e qui la gara dura tanto, con un primo stint corto partiamo con il piede sbagliato. C’è più degrado delle gomme, dovremo inventarci qualcosa e capire cosa è successo nel Q2. Per noi è un punto debole il degrado delle gomme, lo abbiamo avuto tanto ma ho visto che anche gli altri hanno faticato. Il mio obiettivo deve essere quello di stare davanti alle McLaren, partire bene e stargli davanti con le Soft: abbiamo due macchine per difenderci».