Connettiti con noi

Formula 1

F1, Gp Turchia, Albon: «Gasly? Penalità che non doveva esserci»

Pubblicato

su

Il futuro pilota della Williams, Alex Albon, ha parlato del Gran Premio di Turchia e della penalità inflitta a Gasly

Intervenuto sul canale YouTube ufficiale della F1, l’ex pilota della Red Bull e futuro compagno di Latifi in Williams, ha analizzato l’ultimo Gp di Turchia, dove ha parlato anche della penalità inflitta a Gasly:

«Per me la penalità non doveva esserci. Prima di tutto perché è una regola non scritta. Nelle prime curve e nei primi giri, gli stewards tendono ad avere un approccio tollerante, seguendo la filosofia del ‘lasciare correre’. Per me l’episodio in questione rientrava perfettamente in questa mentalità, dato che Perez ha fatto una buona partenza ed è passato all’attacco. Pierre gli ha concesso lo spazio, ma essendosi ritrovato a sandwich, così come ha detto subito via radio, non avrebbe potuto fare altrimenti. Non so che cosa si sarebbero aspettati gli stewards da Pierre. L’unico aspetto che potrei interpretare è che abbia lasciato troppo spazio tra sé e Perez. Tuttavia, in queste condizioni quando hai una vettura che ti entra all’interno in quel modo, non riesci a fornire lo spazio ideale, aumentandolo leggermente rispetto al solito».