Connettiti con noi

Formula 1

F1, Gp Turchia, Sainz: «Cambio motore? Rimontare è la mia specialità»

Pubblicato

su

Alla vigilia del weekend in Turchia, Carlos Sainz ha parlato anche della sostituzione della power unit

Dopo Charles Leclerc in Russia toccherà a Carlos Sainz partire dal fondo della griglia nel Gran Premio di Turchia. Lo spagnolo della Ferrari, infatti, sostituire la power unit e dovrà scontare quindi la penalità. Anche di questo ha parlato l’ex McLaren in conferenza stampa:

MOTORE – «Beh non è la fine del mondo, avremo delle performance migliori ora. Certo il prezzo da pagare è salato, ma ci sono margini, non vedo l’ora di provarci e rimontare mi è sempre riuscito bene. Adatteremo la macchina per fare un’impresa, sarà un weekend diverso, eccitante. Noi ora non abbiamo nulla da perdere e possiamo rischiare di più, ci divertiremo».

PODIO SOCHI – «È stato un ottimo risultato, era importante per noi. Vogliamo fare bene nella seconda parte della stagione; io qui in Ferrari mi sto ambientando sempre di più e in Russia abbiamo avuto un ottimo fine settimana. Siamo saliti sul podio perché abbiamo avuto una buona macchina e una buona strategia, porto con me in Turchia quelle buone vibrazioni. Devo continuare così».

TURCHIA – «L’anno scorso c’era pochissimo grip ed è stato un GP difficile per me, non ero veloce e avevo anche difficoltà a capire il perché. Ma quest’anno sarà diverso, avremo prestazioni migliori quindi sarà interessante. E poi in passato questa pista ha dimostrato che è possibile superare. Bisognerà vedere come saranno le condizioni dell’asfalto ma sono ottimista».