Connettiti con noi

Formula 1

F1, Gp Turchia, Sainz: «Cambio motore? Rimontare è la mia specialità»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Alla vigilia del weekend in Turchia, Carlos Sainz ha parlato anche della sostituzione della power unit

Dopo Charles Leclerc in Russia toccherà a Carlos Sainz partire dal fondo della griglia nel Gran Premio di Turchia. Lo spagnolo della Ferrari, infatti, sostituire la power unit e dovrà scontare quindi la penalità. Anche di questo ha parlato l’ex McLaren in conferenza stampa:

MOTORE – «Beh non è la fine del mondo, avremo delle performance migliori ora. Certo il prezzo da pagare è salato, ma ci sono margini, non vedo l’ora di provarci e rimontare mi è sempre riuscito bene. Adatteremo la macchina per fare un’impresa, sarà un weekend diverso, eccitante. Noi ora non abbiamo nulla da perdere e possiamo rischiare di più, ci divertiremo».

PODIO SOCHI – «È stato un ottimo risultato, era importante per noi. Vogliamo fare bene nella seconda parte della stagione; io qui in Ferrari mi sto ambientando sempre di più e in Russia abbiamo avuto un ottimo fine settimana. Siamo saliti sul podio perché abbiamo avuto una buona macchina e una buona strategia, porto con me in Turchia quelle buone vibrazioni. Devo continuare così».

TURCHIA – «L’anno scorso c’era pochissimo grip ed è stato un GP difficile per me, non ero veloce e avevo anche difficoltà a capire il perché. Ma quest’anno sarà diverso, avremo prestazioni migliori quindi sarà interessante. E poi in passato questa pista ha dimostrato che è possibile superare. Bisognerà vedere come saranno le condizioni dell’asfalto ma sono ottimista».