F1, Steiner contro le troppe gare: «Bisogna evitare le triplette»

Gunther Steiner, team principal della Haas

Il team principal della Haas, Günther Steiner, ha parlato di quanto sia importante cercare di evitare un affollamento di gare

La prima volta che in Formula 1 ci furono tre gare di fila era il 2018. Francia, Austria e Gran Bretagna vennero disputati in successione e in quel momento non fu una scelta particolarmente apprezzata dai team.

La soluzione ebbe un riscontro talmente negativo che non si verificò più fino allo scorso anno, quando, anche per ragioni di Covid, fu necessario stringere i tempi delle corse.

Anche per questa stagione la FOM ha riproposto il format. Oltre a quella Francia, Stiria e Austria, sono in programma altre tre triplette: Belgio, Olanda e Italia; Russia, Turchia, e Giappone e USA, Messico, Brasile.

Günther Steiner, team principal della Haas, ha criticato questa scelta definendola troppo stressante: «Devo ammetterlo, dopo questi tre weekend di fila i ragazzi non vedono l’ora di tornare a casa. Sappiamo che ci saranno altre tre triplette dopo la pausa estiva e sarà dura, ma dobbiamo continuare a lavorare sodo. Sarà una stagione faticosa per tutti, ma speriamo di poter continuare a fare un buon lavoro».

«Credo che le triplette vadano evitate, a costo di disputare più costantemente due gare di fila nel corso della stagione – ha aggiunto Steiner -.Le scorse settimane i ragazzi sono stati lontani da casa per un mese intero, ed affrontare tre gare in quel periodo è parecchio stressante. Sono sicuro che la FOM ci penserà su, visto che il calendario di questa stagione è in continua evoluzione».