Formula 1: e se fosse Mugen a ‘sostituire’ la Honda?

Honda F1 Engine Ayrton Senna
La Honda lascia la Formula 1 a fine 2021

La Red Bull è alla ricerca di un nuovo fornitore di motori in vista del 2022 e spunta l’idea di continuare con Honda, seppur sotto altre vesti

Con l’annuncio dell’addio di Honda alla Formula 1Red Bull si è trovata nella scomoda situazione di non avere più chi gli fornisce i motori, né la possibilità di reperirne altri sul mercato.

Per questo, da qualche tempo, sta balenando l’ipotesi che a Milton Keynes potrebbero acquisire le power unit giapponesi e svilupparle in proprio. Come riporta automoto.it, questa tesi sarebbe avvalorata da un’ulteriore sponda che arriverebbe proprio dal Giappone. Red Bull potrebbe infatti beneficiare del supporto di Mugen, marchio ben noto agli appassionati di motori per le elaborazioni prodotte proprio sui propulsori Honda, che così tornerebbe in Formula 1 dopo oltre vent’anni di assenza e darebbe a Red Bull quel supporto necessario per continuare ad utilizzare le power unit giapponesi senza bisogno di rivolgersi a Renault, Ferrari o Mercedes (che intanto ha già detto di no, ndr).