Formula 1, Jean Todt conferma: “Prevediamo di partire a luglio”

Jean Todt, presidente FIA

Il presidente della FIA conferma l’intenzione di voler iniziare il Mondiale 2020 di Formula 1 nel mese di luglio seppur a porte chiuse

Jean Todt appoggia la linea di Ross Brawn e conferma come la Formula 1 stia lavorando per iniziare il Mondiale 2020 nel mese di luglio senza la presenza di pubblico.

Il presidente della FIA, intervistato dalla testata francese Le Point ha infatti dichiarato: “Spero che riusciremo a correre dalle 15 alle 18 delle 20 tappe rimaste ancora in sospeso. Attualmente stiamo studiando, insieme a Liberty Media e agli organizzatori locali, le date di un nuovo calendario. Riteniamo che le gare potrebbero riprendere, probabilmente a porte chiuse, nel mese di luglio”, perfetta comunione d’intenti, dunque.