Dopo la gara di Assen scoppia la polemica tra Rossi e Zarco

@Yamaha

«Zarco non è cattivo, è che proprio non è capace» Valentino Rossi dopo la vittoria ad Assen non si è nascosto puntando il dito contro l’aggressività del pilota francese

Valentino Rossi è tornato sul gradino più alto del podio ad Assen dopo una gara ricca di colpi di scena e sorpassi spettacolari ma nonostante la felicità non si è nascosto ed ha attaccato Johann Zarco che durante la corsa ha rischiato di farlo cadere. Il francese che era stato appena superato dal pilota di Tavullia non ha accettato di perdere la testa della gara e approfittando di un leggero largo del rivale si è infilato finendo con la ruota anteriore sul fianco di Rossi e per un soffio i due non sono finiti a terra.

Zarco alla curva successiva ha commesso un errore simile ai danni di Danilo Petrucci portando Rossi a criticarlo duramente: «Oggi ho capito che Zarco non è cattivo è solo che non è capace, non riesce a capire la distanza tra la sua moto e quella degli altri piloti. Gli manderò la fattura perché la mia tuta era nuova e dovevo usarla fino all’Austria» ha detto ridendo un pungente Rossi. I due piloti si erano già trovati in bagarre ad Austin e anche in quell’occasione non erano mancati gli strascichi.

Questa non è stata l’unica polemica della giornata infatti anche Petrucci ha avuto da ridire sul pilota della Suzuki Alex Rins che non lo ha fatto passare nel giro finale nonostante l’italiano lo stesse doppiando e fosse in lotta per la prima posizione: ad onore del vero sul tracciato non stavano sventolando le regolamentari bandiere azzurre che avrebbero dovuto segnalare allo spagnolo di essere in traiettoria. Il pilota del team Pramac si è molto arrabbiato perché reputa quella perdita di tempo il motivo che non gli ha permesso di trionfare ad Assen.