Il commento di Jakub Smrz, confermato a Laguna Seca sulla R1

JAKUB SMRZ
@SMITHS RACING

La nostra anticipazione della mattinata odierna ha trovato conferma con il comunicato che annuncia il ritorno di Jakub Smrz in gara nel mondiale SBK sulla R1 orfana di Russo

Dopo l’anteprima pubblicata in queste ore, è arrivata ora la conferma ufficiale: per la tappa di Laguna Seca, la Yamaha R1 del team Guandalini, fino a Misano pilotata da Riccardo Russo, sarà portata in griglia da Jakub Smrz. Da alcuni anni Smrz, presenza fissa del campionato Mondiale Superbike fino al 2012, gareggia nel BSB. Per ora si tratta solo di una gara “one shot”, accordata e concessa a Smrz da PR Racing, team per il quale attualmente Jakub gareggia nel BSB in sella ad una BMW s1000rr. Per il Team Guandalini è invece un ritorno di fiamma, poiché il pilota ceco ha gareggiato per questa squadra nel 2008, nel 2009 e militando nel 2010 nel B&G Racing, squadra formata da Mirco Guandalini e Marco Borciani nel tentativo di far fronte alla crisi economica che affligge ancora oggi l’Europa.

Jakub è sempre stato un pilota amato per i suoi modi e per le sue performance che, come per altri piloti, non hanno mai rispecchiato il suo reale valore. Dopo la separazione tra Riccardo Russo e il team (clicca qui per l’articolo), la squadra aveva l’obbligo contrattuale di trovare entro due gare un sostituto da schierare al posto del giovane pilota campano. Kuba Smrz era già stato visto all’interno del box di Guandalini in occasione della gara di Donington e, più recentemente, aveva effettuato un test a Misano per aiutare la squadra nello sviluppo della moto. Quindi, una volta avute le autorizzazioni da PR Racing, la scelta del sostituto era abbastanza facile da intuire. Abbiamo raggiunto Jakub per farci dare il suo parere a caldo:

Jakub, innanzitutto congratulazioni. La prima cosa che tutti vorrebbero conoscere sono le tue aspettative riguardo al weekend che andrai ad affrontare a Laguna Seca.

«È difficile aspettarsi qualcosa, dal momento che non ho mai girato a Laguna Seca. Inoltre, naturalmente, ci vorrà un po’ di tempo per abituarmi alla R1, visto che sto gareggiando con una BMW per la seconda stagione di seguito. Farò comunque del mio meglio per essere competitivo e aiutare tutto il team nello sviluppo della moto»

Dopo la tua presenza a Donington nel box del team e i test svolti con la loro moto a Misano, ti aspettavi di essere convocato per la prossima gara?

«Beh … già a Donington avevamo parlato di test ma solo per aiutare a sviluppare la R1. La situazione tra Guandalini Racing e Russo mi ha aiutato a correre a Laguna Seca. Sono felice di questa possibilità e sono grato a PR Racing che mi ha permesso di sfruttarla»

A proposito di sviluppo e di test, cosa avete provato a Misano? Come hai trovato la Yamaha del Team Guandalini?

«E’ stato difficile perché era un trackdays, c’era un sacco di traffico e sessioni di soli venti minuti. All’inizio sentivo la Yamaha strana in quanto è molto diversa dalla BMW, ma mi sono abituato e ho lavorato molto sulle impostazioni del telaio e delle sospensioni. Alla fine il test è stato molto buono e tempi sul giro non erano lontani…»

Ora attendiamo di rivedere il numero 96 in griglia, e magari di ritrovare sugli spalti i rappresentanti del suo mitico fanclub, passato agli annali per il nome più indovinato della storia del Racing: “Fanclub Jakub COMPRO UNA VOCALE Smrz”.