Jonathan Rea: «Non sono mai stato il più forte ad Aragon»

Jonathan Rea aragon Dichiarazioni
@KAWASAKI

Il round di Aragon è una sorta di gara di casa er il Team Kawasaki Provec, ma Jonathan Rea sa che forse dovrà correre in difesa

Non è un segreto che il round di Aragon possa essere un crocevia fondamentale della stagione. Chaz Davies è chiamato al tentativo di arginare lo straripante inizio di stagione del due volte campione Jonathan Rea, che con la Ninja edizione 2017 non sembra avere rivali in questo momento. Sul tracciato del Motorland, Davies si è sempre dimostrato velocissimo e Jonathan Rea è consapevole che batterlo qui, vorrebbe dire mettere una grande ipoteca sulla conferma del tris mondiale. Eppure Rea è consapevole che nonostante abbia raccolto una vittoria ad Aragon, non sarà facile essere in grado di battere la Panigale di Davies.

@KAWASAKI

Come vivi questo ritorno in Europa dopo la doppia trasferta asiatica?

«Dopo due round così lontani è stato bello tornare a casa e tornare in una condizione di normalità, soprattutto per i miei figli»

Cosa hai fatto per prepararti alla gara di Aragon?

«Mi sono divertito un pò con il motocross e i n generale mi sono divertito parecchio lontano dalla pista. Non troppo però, visto che torneremo subito ad Aragon!»

Proprio Aragon non è mai stata particolarmente positiva per te, cosa ne pensi?

«Mi sono sempre divertito ad Aragon, sin dal suo inserimento nel calendario nel 2011. Ho vinto una sola volta qui, e non sono mai stato il più forte, perciò il mio target è ripetere lo stato di forma mostrato nelle ultime due gare nel Motorland di Aragon»

Cosa ti fa pensare che possa andare meglio rispetto al passato?

«Il nostro primo test invernale con la nuova moto è stato qui in novembre, ed è stato subito chiaro che la situazione fosse migliorata qui. Mi diverto sempre in sella alla ZX-10rr e sembra che le cose siano andate perfettamente su due tracciati molto diversi tra loro. Perciò sono curioso di scoprire come andranno le cose ad Aragon»