Leonardo Abruzzo si laurea campione italiano di minimoto

Abruzzo-minimoto-vittoria

La storia di Leonardo Abruzzo, giovane talento delle due ruote che ha vinto il campionato italiano minimoto MLK-ASI 2017

Leonardo Abruzzo è un giovane pilota italiano che già pochi mesi fa aveva fatto parlare di sè per la vittoria del campionato italiano minimoto del Nord Italia Asi Mlk ed oggi torna alla ribalta con un secondo e ancor più prestigioso risultato: il titolo italiano Minimoto MLK-ASI che si è concluso a Codogno la scorsa domenica. Leonardo Abruzzo è un talento puro che ha iniziato la sua carriera soltanto tre anni fa, quando ha chiesto al padre di salire in sella ad una minimoto: «All’inizio gli ho fatto provare una minikart perché 14 anni fa ho avuto un incidente in moto che mi ha lasciato in carrozzina ma sono convinto che le paure dei genitori non debbano rovinare i sogni dei figli, per questo oggi Leonardo ha la possibilità di correre in moto» ha dichiarato il padre Emanuele Abruzzo, il primo dei numerosi sostenitori di Leonardo.

Il pilota gode di un grande seguito che lo vede già come una promessa del motomondiale, situazione che potrebbe certo verificarsi se continuerà con questi risultati: «È stato una due giorni di qualificazioni e gare che non dimenticherò mai, la tensione era altissima e per tutti noi in gara c’era il tifo dei presenti a sostenerci e darci entusiasmo», ha dichiarato Leonardo che arrivava all’ultima tappa con un ottimo margine sui rivali ma comunque ha sentito la pressione. Le gare si sono svolte su una pista che gli piace tanto, dove ha conquistato la pole anche se la gara per lui non è iniziata al meglio e per riuscire a vincere ha dovuto rimontare in fretta; la tensione è salita ancora per il round finale che vedeva i punti in palio salire a 50, per questo Leonardo Abruzzo ha dato il tutto per tutto in gara in una bagarre all’ultima staccata con Alessandro e solo grazie ad un sorpasso all’ultima curva è riuscito a portare a casa gara e titolo: un sogno per ogni pilota di qualsiasi categoria. Abruzzo così ha fatto gioire famiglia, tifosi e il Pif Paf Team di Andrea Olivari che lo segue da tempo e che è una realtà importante per i giovani di Alessandria che ha visto iniziare le carriere di piloti come Francesco Bagnaia, Nicolò Canepa e Christian Gammarino.

Una storia quella di Leonardo Abruzzo e tutta la categoria che permette di capire che le minimoto non sono solo quell’ambiente negativo e pericoloso mostrato a “Le Iene” ma anche un posto dove i giovani talenti possono crescere e iniziare le loro carriere, fatte di sacrifici, sogni e speranze. Di sicuro questo sport ha dei rischi ma regala anche bellissime realtà, come quella di Leonardo e di suo padre, così come di tantissime altre famiglie; in sella alle due ruote si imparata a superare gli ostacoli, i propri limiti e si ha la possibilità di crescere anche partendo dal niente, con dei team mossi più dalla passione che dal denaro, spesso guidati da meccanici e tecnici che in passato hanno girato in pista ed oggi sanno cosa vuol dire coltivare quel sogno.

Premiazione!!!!

Posted by Leonardo Abruzzo on Sonntag, 15. Oktober 2017