Mondiale Superbike 2021 Aragon: Kawasaki e Ducati ancora in lotta!

Redding podio gara 2 aragon 2021
Foto di Aruba Racing Team

MONDIALE SUPERBIKE PRIMA TAPPA AD ARAGON: KAWASAKI E DUCATI ANCORA IN LOTTA!

 

Primo fine settimana di gare per il Mondiale Superbike 2021 con tappa ad Aragon che riprende il duello tra Kawasaki e Ducati che avevamo lasciato nella difficile stagione 2020!

La prima Superpole della stagione la conquista il sei volte Campione del Mondo Jonathan Rea con la sua Kawasaki con una chiara dimostrazione di quanto questo pilota sia vincente e che non lo sia principalmente la moto infatti segna un tempo di 1’48’’458 migliorando il giro veloce della pista che lui stesso l’anno scorso aveva stabilito!

Velocissimo Scott Redding con la Ducati che, però, all’ultimo giro davanti a questo tempo, si è dovuto accontentare del secondo gradino del podio. Tom Sykes con la nuova BMW M 1000 RR chiude con il terzo tempo con una bellissima dimostrazione di talento ma anche di feeling con la nuova moto che si è dimostrata anche nei test molto migliore della versione precedente.

In Gara 1 Jonathan Rea non si è decisamente risparmiato ed è salito nuovamente sul primo gradino del podio con un’assoluta predominazione sui suoi avversari dall’inizio alla fine! Fin dai primi giri lascia uno stacco tale dagli altri piloti che non li ha nemmeno più visti all’orizzonte e si è portato a casa la vittoria numero 100 della sua carriera , un record assoluto sia per numero di gare vinte ma anche perché nella stessa categoria. All’inizio di Gara 1 il compagno di squadra Alex Lowes ha mantenuto un buon ritmo ma ha dovuto cedere il posto a Razgatlioglu intorno al decimo giro. Razgatlioglu ha, però, sfruttato troppo le gomme per rimanere in testa e verso la fine è stato ripassato da Lowes che ha immediatamente approfittato di questo calo per salire sul secondo gradino del podio.

Quarto posto per la Ducati di Scott Redding che non ha brillato in questa prima prestazione così come Chaz Davies dal quale onestamente ci saremmo aspettati tutti molto di più vista l’esperienza ma anche i risultati nei test. Rinaldi ha avuto un debutto piuttosto deludente nonostante avesse fatto una scelta di gomme favorevole.  Haslam ottavo, Gerloff nono davanti ad un ottimo Locatellli che chiude, così, i primi dieci.

Per la Superpole Race, invece,  a causa di una leggera pioggia che ha bagnato la pista, abbiamo potuto constatare quanto la scelta delle gomme in questo week end di gare abbia influenzato tutti i risultati. Le gomme intermedie si sono rivelate la scelta migliore e ancora una volta Jonathan Rea e la Kawasaki hanno fatto la scelta giusta mentre Ducati no! Dopo un contatto tra Redding in testa al primo giro e Rea , il 6 volte Campione del Mondo si porta in testa seguito da Lowes e la Ducati che ha montato le rain inizia ad indietreggiare. Saranno tre i secondi che Jonathan Rea metterà tra sé e Lowes e cinque da Gerloff che si piazzerà sul terzo gradino del podio con una bellissima gara in perfetto feeling con la sua Yamaha e le gomme intermedie. L’unica Ducati che non ha montato rain è stata quella non ufficiale di Chaz Davies che ha comunque chiuso quarto seguito da Van Der Mark, Razgatlioglu, Bautista, Redding, Nozane, Haslam e Rinaldi.

In Gara 2 , però, Ducati con il bagnato sul circuito che man mano si asciugava questa volta non sbaglia e monterà ancora le Slick SC0 che si riveleranno la scelta giusta e questo porterà finalmente Redding sul primo gradino del podio con un distacco di quasi 10 secondi da Rea. Gara molto difficile per il 6 volte Campione del Mondo che dopo un contatto con Gerloff e relativa uscita di pista ha dovuto anche combattere con un grintosissimo Van Der Mark e conquistarsi un meritatissimo secondo posto dietro all missile Redding. Terzo posto per Lowes, quarto per un ottimo Sykes seguito dal compagno di squadra Van Der Mark. Ottima prestazione per BMW questo week end. Sesto posto per Razgatlioglu, settimo Gerloff, ottavo Folger , nono Locatelli e decimo Mahias.

Questo primo fine settimana della stagione 2021 del Mondiale Superbike è stato certamente influenzato dalla scelta delle gomme ma, a parte questo, ci saremmo aspettati molto di più da piloti come Razgatlioglu , Rinaldi e Davies e siamo invece rimasti piacevolmente colpiti dalle prestazioni di Locatelli e Sykes e abbiamo avuto la riconferma del talento Gerloff con Yamaha!

A questo punto non ci resta che attendere la prossima gara che si disputerà già questo week end ad Estoril per vedere chi e come migliorerà le proprie prestazioni o deluderà le aspettative!