Connettiti con noi

Superbike

Mondiale Superbike in Repubblica Ceca Razgatlioglu si porta a soli 3 punti dalla testa del Mondiale

Pubblicato

su

Razgatlioglu Repubblica Ceca podio 2021

 

Mondiale Superbike in Repubblica Ceca Razgatlioglu si porta a soli 3 punti dalla testa del Mondiale

Questo fine settimana il Mondiale Superbike è approdato in Repubblica Ceca nel circuito di Most, tracciato molto criticato soprattutto da Scott Redding a causa della sua presunta pericolosità.

Il week end di gare si è, quindi, aperto tra le polemiche e con un’altra Superpole conquistata da Jonathan Rea. Con 1’31’’684 il sei volte Campione del Mondo si impone su Razgatlioglu e Scott Redding.

Quarto posto conquistato dalla BMW di Tom Sykes davanti ai sempre più sorprendenti Gerloff e Locatelli, settimo Haslam e ottavo Rinaldi. Chiudono la top ten Lowes e Bassani.

Gara1 è stata a dir poco sorprendente , un colpo di scena dietro l’altro che ha tenuto tutti incollati allo schermo fino alla fine! Razgatlioglu si aggiudica il gradino più alto del podio dopo aver fatto una staccata incredibile a due curve dal traguardo sorpassando Redding che, alla fine della gara dopo essere stato in testa per 19 giri su 22, si è lamentato del sorpasso denunciandolo come pericoloso, ma non lo è stato.

Jonathan Rea cade al quattordicesimo giro, si rialza con la moto evidentemente incidentata ma ricade al diciannovesimo giro ritirandosi definitivamente. Questo ha portato il pilota della Yamaha Razgatlioglu a guadagnare altri preziosi 25 punti sul sei volte Campione del Mondo e avvicinarsi sempre di più alla vetta della classifica Mondiale.

Dietro a Scott Redding conquista il terzo gradino del podio un sempre più fantastico Locatelli, dietro Bassani che sorpassa Rinaldi piazzandosi davanti alla Ducati ufficiale!

Sesto Gerloff con una gara piuttosto “insipa” rispetto a quelle a cui lo statunitense ci ha abituato fino ad ora, settimo e ottavo posto per le Honda di Bautista ed Haslam, nono Tom Sykes con la BMW e la wild card Marvin Fritz conquista il decimo posto. Chaz Davies si è ritirato dopo un contatto con Lowes, Folger per problemi tecnici con la BMW, mentre Van Der Mark, Cresson, Rabat, Hanika, Uribe e Delbianco sono caduti senza terminare la gara e senza conseguenze.

La Superpole Race è stata dominata completamente da Razgatlioglu che con una partenza “a cannone” si è imposto su tutti senza dare possibilità di rimonta a nessuno nonostante fino al settimo giro Rea ci abbia provato in tutti i modi commettendo un errore e “andando lungo” si è dovuto accontentare di rientrare in seconda posizione e continuare la gara in quella posizione. Ma all’inizio dell’ultimo giro Rea è stato sorpassato da Redding e questo porterà Razgatlioglu a soli 7 punti dalla vetta della classifica Mondiale.

Quarto posto per Locatelli, quinto posto per Sykes che si conferma il migliore pilota delle BMW, sesto Gerloff poco brillante anche in questa gara Sprint, settimo Lowes, ottavo Bassani, nono Bautista e decimo posto per Rinaldi, il pilota del Team Ducati Aruba Racing non sta brillando in queste ultime gare, speriamo ritrovi presto il feeling.

Gara2 è stata dominata da Scott Redding che, nonostante i tallonamenti di Razgatlioglu, ha mantenuto un passo di 1’32 costringendolo ad accontentarsi della seconda posizione. Gradino del podio che, però, lo porta a soli 3 punti da Rea (terzo posto in gara) in classifica Mondiale.

Bellissimo quarto posto per Locatelli che precede la Ducati ufficiale di Rinaldi che ha fatto finalmente una bellissima rimonta dal quindicesimo posto al quinto, sesto Lowes, settimo Van Der Mark e ottavo Gerloff. Questo “gruppetto” si è sfidato per tutta la gara a colpi di sorpassi ed inseguimenti rendendo un pochino più “movimentata” una Gara2 piuttosto “piatta”. Nono Sykes che non è riuscito a stare dietro al gruppetto e decimo Bautista con la Honda. Bassani e Delbianco purtroppo non terminano la gara a causa di una caduta alla prima curva.

Ora il Mondiale Superbike approderà in Spagna al 22 agosto 2021 sul circuito di Navarra con Razgatlioglu a soli 3 punti dalla testa della Classifica Mondiale e una Kawasaki di Jonathan Rea che, in quest’ultimo week end, non sembrava a posto come sempre e che, quindi, potenzialmente potrebbe regalarci tanto spettacolo!

Questo fine settimana il Mondiale Superbike è approdato in Repubblica Ceca nel circuito di Most, tracciato molto criticato soprattutto da Scott Redding a causa della sua presunta pericolosità.

Il week end di gare si è, quindi, aperto tra le polemiche e con un’altra Superpole conquistata da Jonathan Rea. Con 1’31’’684 il sei volte Campione del Mondo si impone su Razgatlioglu e Scott Redding.

Quarto posto conquistato dalla BMW di Tom Sykes davanti ai sempre più sorprendenti Gerloff e Locatelli, settimo Haslam e ottavo Rinaldi. Chiudono la top ten Lowes e Bassani.

Gara1 è stata a dir poco sorprendente , un colpo di scena dietro l’altro che ha tenuto tutti incollati allo schermo fino alla fine! Razgatlioglu si aggiudica il gradino più alto del podio dopo aver fatto una staccata incredibile a due curve dal traguardo sorpassando Redding che, alla fine della gara dopo essere stato in testa per 19 giri su 22, si è lamentato del sorpasso denunciandolo come pericoloso, ma non lo è stato.

Jonathan Rea cade al quattordicesimo giro, si rialza con la moto evidentemente incidentata ma ricade al diciannovesimo giro ritirandosi definitivamente. Questo ha portato il pilota della Yamaha Razgatlioglu a guadagnare altri preziosi 25 punti sul sei volte Campione del Mondo e avvicinarsi sempre di più alla vetta della classifica Mondiale.

Dietro a Scott Redding conquista il terzo gradino del podio un sempre più fantastico Locatelli, dietro Bassani che sorpassa Rinaldi piazzandosi davanti alla Ducati ufficiale!

Sesto Gerloff con una gara piuttosto “insipa” rispetto a quelle a cui lo statunitense ci ha abituato fino ad ora, settimo e ottavo posto per le Honda di Bautista ed Haslam, nono Tom Sykes con la BMW e la wild card Marvin Fritz conquista il decimo posto. Chaz Davies si è ritirato dopo un contatto con Lowes, Folger per problemi tecnici con la BMW, mentre Van Der Mark, Cresson, Rabat, Hanika, Uribe e Delbianco sono caduti senza terminare la gara e senza conseguenze.

La Superpole Race è stata dominata completamente da Razgatlioglu che con una partenza “a cannone” si è imposto su tutti senza dare possibilità di rimonta a nessuno nonostante fino al settimo giro Rea ci abbia provato in tutti i modi commettendo un errore e “andando lungo” si è dovuto accontentare di rientrare in seconda posizione e continuare la gara in quella posizione. Ma all’inizio dell’ultimo giro Rea è stato sorpassato da Redding e questo porterà Razgatlioglu a soli 7 punti dalla vetta della classifica Mondiale.

Quarto posto per Locatelli, quinto posto per Sykes che si conferma il migliore pilota delle BMW, sesto Gerloff poco brillante anche in questa gara Sprint, settimo Lowes, ottavo Bassani, nono Bautista e decimo posto per Rinaldi, il pilota del Team Ducati Aruba Racing non sta brillando in queste ultime gare, speriamo ritrovi presto il feeling.

Gara2 è stata dominata da Scott Redding che, nonostante i tallonamenti di Razgatlioglu, ha mantenuto un passo di 1’32 costringendolo ad accontentarsi della seconda posizione. Gradino del podio che, però, lo porta a soli 3 punti da Rea (terzo posto in gara) in classifica Mondiale.

Bellissimo quarto posto per Locatelli che precede la Ducati ufficiale di Rinaldi che ha fatto finalmente una bellissima rimonta dal quindicesimo posto al quinto, sesto Lowes, settimo Van Der Mark e ottavo Gerloff. Questo “gruppetto” si è sfidato per tutta la gara a colpi di sorpassi ed inseguimenti rendendo un pochino più “movimentata” una Gara2 piuttosto “piatta”. Nono Sykes che non è riuscito a stare dietro al gruppetto e decimo Bautista con la Honda. Bassani e Delbianco purtroppo non terminano la gara a causa di una caduta alla prima curva.

Ora il Mondiale Superbike approderà in Spagna al 22 agosto 2021 sul circuito di Navarra con Razgatlioglu a soli 3 punti dalla testa della Classifica Mondiale e una Kawasaki di Jonathan Rea che, in quest’ultimo week end, non sembrava a posto come sempre e che, quindi, potenzialmente potrebbe regalarci tanto spettacolo!

Tv Motori

Copyright © 2021 MotoriNews24 - Registro Stampa Tribunale di Torino nr. 51/2021 del 15.09.21 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l.