MotoGP 2020, doppia incognita per Andrea Iannone

Per Andrea Iannone la stagione ha due grandi punti interrogativi. La pandemia e la sentenza del CDI riguardo alla sua sospensione.

In questi giorni molti piloti hanno testimoniato le rispettive quarantene. Tra allenamenti in palestra, corse con i simulatori e un po’ di relax, i riders cercano la concentrazione giusta per tornare in sella. Ancora non è ufficiale, ma da quello che trapela pare che anche le prime due gare di giugno (Sachsering e Catalunya) siano a forte rischio.

Tra i piloti però c’è chi ha davanti a sé una doppia incognita legata alla possibilità di disputare la stagione 2020. Stiamo parlando di Andrea Iannone. Il pilota abruzzese non solo deve fare, come tutti, i conti con la pandemia, ma dovrà aspettare anche la sentenza del CDI sul presunto caso di doping rilevato a Sepang.