MotoGP, Aleix Espargaro: «Voglio dimenticare il 2017 e pensare al futuro»

Aleix Espargaro
Aleix Espargaro atteso quest'anno alla sua seconda stagione da pilota Aprilia (© Gresini Racing)

Aleix Espargaro ha fatto un bilancio del suo primo anno in Aprilia giudicato non all’altezza delle sue aspettative, ma si è detto fiducioso per la prossima stagione

L’inizio dell’anno sta portando i piloti della MotoGP a parlare della prossima stagione e delle loro aspettative, in molti infatti vogliono prendersi delle rivincite per i risultati del passato, soprattutto considerato il lavoro fatto per migliorare le varie moto. Uno di questi è di sicuro Aleix Espargaro che, in sella alla Aprilia RS-GP, ha chiuso il 2017 in 15ª posizione dopo molti alti e bassi che comunque fanno presagire dei progressi in futuro.

«La mia stagione in MotoGP con Aprilia non è stata buona perché i punti in campionato sono stati pochi, certo forse potrei essere meno drastico ma io voglio essere al top», ha dichiarato Espargaro ad Autosport.com. «Il nostro pacchetto deve migliorare per poter lottare per il podio gara dopo gara e per farlo dobbiamo agire sotto vari aspetti, ad esempio l’inizio della corsa dato che con il pieno del carburante non sono in grado di spingere come vorrei» ha continuato il pilota spagnolo.

«La stagione 2017 è stata complicata, vorrei dimenticare tutti i contrattempi, gli infortuni e i vari guasti; nonostante questo non vedo l’ora di tornare in pista perché amo il mio lavoro e anche guidare l’Aprilia, questa è la cosa più importante» ha detto Aleix Espargarò prima di esprimere il suo augurio per il prossimo campionato MotoGP: «Sono molto fiducioso di poter fare una stagione interessante nel 2018. Voglio lottare per i primi sei in campionato» ha concluso il pilota che sta vivendo un ottimo periodo anche dal lato della vita privata, dato che da pochi giorni lui e la moglie hanno annunciato sui social di essere in attesa di due gemelli.

Nei prossimi test di febbraio per la classe regina vedremo quanti e quali progressi hanno fatto Aprilia e le altre case motociclistiche, iniziando così a tracciare un quadro delle reali aspettative della stagione 2018.