MotoGP, Dovizioso: «Con Lorenzo in squadra ho smesso di guardarmi le spalle»

Ducati
@Ducati

Andrea Dovizioso in questa stagione sembra molto più sereno, merito di una moto in crescita, del feeling col team e di Jorge Lorenzo

In MotoGP ogni piccolo cambiamento può modificare gli equilibri, talvolta può essere un nuovo pneumatico, una nuova carena o una ritrovata fiducia da parte del team; per Andrea Dovizioso in questo 2017 le novità sono state molte e tutte insieme hanno trasformato il pilota, che adesso ha più smalto e convinzione rispetto al passato. Tra tutto ciò che è cambiato spicca il nuovo compagno Jorge Lorenzo che ha preso il posto di Andrea Iannone. I due italiani infatti non avevano un buon rapporto, troppo spesso in competizione per il ruolo di leader e forse nemmeno troppo compatibili caratterialmente.

Con Lorenzo invece le cose vanno meglio, lo spagnolo non è un pilota facile ma meno scomodo di Iannone secondo Dovizioso e visti i recenti gesti e le parole dell’ex talento Yamaha sembra davvero che tra i due compagni di team le cose vadano bene: «Ognuno ha i propri pregi e difetti, caratteristiche che lo rendono diverso dagli altri ma il cambiamento rispetto al passato è che adesso non sento di dovermi guardare le spalle. C’è un rapporto tranquillo e sereno a prescindere dal risultato, si tratta di rispetto e credo che tra compagni di team sia normale, dovrebbe essere sempre così mentre lo scorso anno non lo era e anche in molte squadre le cose non sono così» ha dichiarato Dovizioso recentemente. Una serenità che potrebbe essere davvero l’arma in più per affrontare un finale di stagione che si preannuncia infuocato.