MotoGP, Crutchlow accusa Michelin: «Senza grip dal primo giro: un disastro»

Cal Crutchlow dopo il GP di Silverstone ha lamentato un’anomalia con la gomma posteriore che gli ha impedito di compiere una buona gara: la colpa sarebbe da imputare a Michelin per l’inglese

Davanti al suo pubblico a Silverstone, Cal Crutchlow si sarebbe aspettato una gara ben diversa, invece, soltanto un sesto posto. Partito dalla nona posizione, il pilota inglese è riuscito ad avvicinarsi alle prime posizioni, senza però mai essere realmente competitivo per il podio e i 19 secondi da Alex Rins ne sono la giustificazione. L’esperto britannico ha, però, fin da subito affibbiato la colpa e la responsabilità alla Michelin: «Mi sono accorto fin dall’inizio che non avevo grip: non siamo stati in grado di capire il motivo ma sembrava lo stesso problema come quello del Mugello».

Il pilota LCR Honda si è mostrato visibilmente sofferente nei confronti di Michelin, lasciando intendere di pensare ad un difetto di pneumatici, presumibilmente un difetto legato a un pezzo di mescola staccatosi dalla gomma: «Non posso affermare nulla, altrimenti ci metteremmo nei guai ma dal primo giro sapevo sarebbe stato un disastro. Basti pensare a Danilo (Petrucci, ndr): non nulla contro di lui, è un grande pilota, ma la differenza è stata semplicemente ridicola… C’è qualcosa che non va». A sottolineare la distanza esagerata dal pilota Ducati, capace di compiere il suo best lap al penultimo giro.