MotoGP, caso “spoiler” Ducati: domani si riunisce la Commissione d’Appello

Nella giornata di venerdì, a Mies, la Commissione d’Appello della FIM ascolterà la Ducati e le case che hanno presentato il ricorso contro lo spoiler montato dalla Desmosedici a Losail

Domani potrebbe essere il giorno decisivo per mettere la parola fine, o quanto meno a indirizzare la strada verso una conclusione, in merito alla questione che ha quotidianamente accompagnato tutti gli appassionati di MotoGP dallo scorso 10 marzo ad oggi. Sarebbe prevista, infatti, per la giornata di venerdì, a Mies, in Svizzera, l’udienza della Commissione d’Appello della Federazione Motociclistica Internazionale (FMI), per decidere in merito al ricorso presentato dalle quattro scuderie Aprilia, Honda, Suzuki e KTM relativamente al spoiler montato sulla Desmosedici Gp di Andrea Dovizioso a Losail. La commissione formata da tre giudici, dalle ore 11 in poi, dovrebbe produrre una decisione, confermando la vittoria di Dovizioso, qualora venisse evidenziata l’assenza di irregolarità, oppure dando ragione agli “accusatori”.

C’è da precisare come la sentenza definitiva potrebbe non arrivare necessariamente nella giornata di domani, dal momento che la risoluzione finale del dibattito potrebbe richiedere più tempo del previsto. I giudici, cioè, potrebbero aver bisogno di un lasso maggiore di tempo oppure, nel caso venisse già emessa domani, la sentenza potrebbe essere impugnata dalla parte perdente, per procedere ulteriormente l’iter, appellandosi al Tas, giungendo comunque alla sentenza definitiva entro il 31 marzo, giorno del GP di Argentina e seconda tappa del Mondiale.