MotoGP, Ciabatti: «Quel sorpasso decisivo ha dimostrato che Marquez si può battere»

paolo ciabatti
@Ducati

Le parole del DS Ducati, Paolo Ciabatti, dopo la brillante gara di Dovizioso, tale da dare un’ulteriore speranza di riapertura del Mondiale

Se le parole decisamente provocatorie di Marquez «conta il titolo, nessuno si ricorderà di questo GP», non sembrano apparentemente aver scalfito la sicurezza del pilota Campione del Mondo, quanto meno il sorpasso decisivo alle soglie del traguardo un minimo di speranza in Dovizioso l’ha lasciata. Il forlivese infatti è stato in grado di mantenere enorme freddezza e compiere un vero e proprio miracolo, riuscendo a superare il suo avversario proprio quando questi era ormai convinto e sicuro di conquistare la vittoria.

A dare ulteriore speranza sono le parole del Direttore Sportivo della Ducati, Paolo Ciabatti, come riportato da Gazzetta dello Sport: «Il sorpasso è stato tanto chirurgico quanto cattivo, visto anche il mini contatto. Marquez ha provato a intimidire Dovi stringendolo sul rettilineo, ma lui non c’è cascato. Lui voleva conquistare questa vittoria a tutti i costi: l’ha persa e magari ora un piccolo tarlo nella testa ce l’ha. La vittoria di Andrea è stata importante perché ha dimostrato che Marquez si può battere anche in situazioni nelle quali le moto si equivalgono».