MotoGP, Gran Premio di Argentina 2019: risultati e classifica – FOTO

Domenica 31 marzo 2019 il Motomondiale è protagonista a Termas de Rio Hondo per il Gran Premio di Argentina. Ecco i risultati e la classifica aggiornata

Qui MotoGP

In una domenica in cui Marc Marquez dà prova ancora una volta di essere un alieno sceso in terra, i riflettori del GP di Argentina 2019 per la MotoGP si spostano interamente sulla bagarre per i gradini più bassi del podio, dove quattro italiani sono assoluti protagonisti di una gara entusiasmante: Dovizioso e Rossi, Petrucci e Morbidelli, con Miller che riesce a tenere il passo in attesa dell’affondo finale.

Marquez è semplicemente surreale e a -5 dalla fine si porta a 12” dai principali rivali al titolo. Il gruppetto alle spalle dello spagnolo vede i piloti appaiati scambiarsi ripetuti sorpassi in staccata e in rettilineo, con Dovizioso e Rossi che sembrano tuttavia avere una marcia in più. A -4 dal traguardo riescono a ritagliarsi un margine di un secondo abbondante sugli inseguitori, trasformando la bagarre in una cosa a due. Alla fine la spunta il Dottore con una grande prova di forza all’ultima staccata.

Chiude il podio un ottimo Dovizioso, mentre Miller riesce a tagliare il traguardo in quarta posizione dopo una grande prova. Calano proprio sul finale Petrucci e Morbidelli, addirittura 6° e 8° sul traguardo, preceduti rispettivamente da Rins e Vinales. Di seguito, ecco i risultati e la classifica aggiornata.

Qui Moto2

Lorenzo Baldassarri conquista la seconda vittoria consecutiva nella stagione 2019 di Moto2, confermandosi uno dei candidati principali alla vittoria del titolo. Il pilota si mantiene dunque a punteggio pieno, a +17 su Gardner, secondo al traguardo. Completa il podio Alex Marquez, solo 7° Marini.

Alla partenza la notizia più clamorosa è l’assenza di Vierge, che non si presenta in griglia e viene dunque considerato ritirato ancor prima del via. A 16 giri dal termine Gardner, Schrotter, Marquez e Baldassarri sono racchiusi in mezzo secondo, con l’italiano che sembra averne di più rispetto allo spagnolo che lo precede. Il tedesco si rende protagonista di una strenua difesa della prima posizione con staccate mostruose, mentre dalle retrovie risale Binder, autore di un’ottima prestazione.

Schrotter riesce infine a passare in testa a 12 giri dal termine e a tentare la fuga solitaria. Seguono numerose bagarre che coinvolgono i primi tre, con Baldassarri in attesa e pronto a colpire. Supera Marquez a 9 giri dal termine e approfitta di un errore di Schrotter alla tornata seguente, mettendosi alle spalle di Gardner. Dopo un’attenta fase di studio, l’italiano passa il tedesco a 4 giri dal termine e conquista subito un margine prezioso sugli inseguitori.

All’ultimo giro è addirittura di 1” il vantaggio accumulato, complici le lotte serrate ingaggiate dagli altri piloti. La bandiera a scacci sancisce il trionfo di Baldassarri, che sta già facendo impazzire il popolo italiano amante dei motori. Di seguito, ecco l’ordine di arrivo completo e la classifica aggiornata.

Qui Moto3

Jaume Masia conferma le buone sensazioni dopo la pole conquistata sabato, vincendo il Gran Premio di Argentina nella categoria Moto3. Secondo Binder a un decimo, che sul finale spinge fuori traiettoria Dalla Porta con cui era in bagarre. Il pilota italiano chiude al settimo posto a mezzo secondo dal vincitore.

Chiude il podio il primo italiano Arbolino, al suo primo podio in carriera, seguito da Antonelli. Da segnalare il flop Fenati, che chiude addirittura fuori dalla zona punti in 16° posizione, pagando caro la scelta della gomma posteriore. Anche Toba, vincitore in Qatar, è costretto a cedere numerose posizioni, tagliando il traguardo 10°. Il giapponese riesce comunque a conservare il primato nella classifica generale a 31 punti, braccato dai suoi avversari. Di seguito ecco l’ordine di arrivo e la classifica aggiornata.