MotoGP, Iannone rivela: “Io non mi sono ancora arreso…”

Andrea Iannone nei mesi scorsi si è visto comminare una squalifica di quattro anni dopo la situazione che lo ha visto legato al doping

La MotoGP non vedrà nei prossimi anni in pista Andrea Iannone, uno dei protagonisti fino a qualche anno fa. Il pilota italiano, infatti, dopo un anno di sospensione ha ricevuto quattro anni di squalifica in seguito a un controllo anti-doping dove sarebbe risultato positivo.

Queste le parole di Andrea Iannone, che rivela come lui al momento non sia ancora arrivato al punto di arrendersi alla situazione: “Non mi sono arreso alla MotoGP. Quando verrà il momento ve ne parlerò”, si legge su corsedimoto.com.