MotoGP, Jack Miller avrà una Ducati ufficiale nel 2019

Nel weekend di Barcellona è arrivata la conferma della firma di Jack Miller con Pramac per un’altra stagione. L’australiano avrà una moto Factory come Dovizioso e Petrucci

Non c’erano grandi dubbi, ma durante il weekend spagnolo di Barcellona è stato dato l’annuncio ufficiale di una firma assolutamente scontata. Jack Miller resterà in sella alla Desmosedici della Pramac, ma avrà una moto su specifica ufficiale, come quella del Team Factory. Lo stesso tipo di trattamento di cui oggi gode Danilo Petrucci, che andrà a rimpiazzare a sua volta Jorge Lorenzo sulla Ducati ufficiale.

Miller si è conquistato la fiducia della Ducati e della compagine Pramac a suon di risultati in pista. Spesso più veloce di Petrucci sulla moto ufficiale, Miller ha dimostrato da subito un feeling impressionante con la guida della Desmosedici, che evidentemente si sposa benissimo con le sue caratteristiche di pilota. Un solo anno di contratto, esattamente come per Petrucci, con cui per qualche settimana è stato anche in ballottaggio per il posto da ufficiale al fianco di Dovizioso nella prossima stagione. Questo percorso permetterà a Ducati di avere tutto assolutamente chiaro ad inizio 2019, avendo mani libere per scegliere chi confermare in sella alla moto Factory. Nel frattempo anche Francesco Bagnaia avrà compiuto il suo debutto in MotoGP, ma in sella ad una moto su specifica 2018.

Un valzer di contratti, firme e accordi che ha messo la Ducati nella miglior condizione possibile: poter valutare tutti e scegliere il migliore. Perché in gioco tra Miller, Petrucci e Bagnaia, ci sarà probabilmente il posto nel team interno dal 2020. Intanto Miller si gode la conferma in Pramac e si candida ad aumentare la lista di nomi di piloti australiani che hanno fatto sognare i tifosi Ducati. Da Troy Bayliss a Casey Stoner, una tradizione di nomi lunga e pesantissima, che dimostra un feeling naturale tra i rider degli antipodi e le Rosse di Borgo Panigale.