Connettiti con noi

MotoGP

MotoGP, le pagelle del GP di Andalusia: Quartararo domina la gara

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Il francese della Petronas Fabio Quartararo ha dominato la scena nel GP Andalusia, grande prestazione di Valentino Rossi che arriva terzo

Quartararo 9 – Si è messo davanti sin dalle qualifiche, in gara ha annichilito gli avversari con un passo fuori da ogni logica.

Vinales 6.5 – E’ partito bene, a metà gara ha avuto un calo importante ma nel finale è riuscito a riagganciare Valentino Rossi e a piazzarsi secondo.

Rossi 7 – Grande prestazione per il Dottore che in staccata ha regolato ogni avversario che gli è passato vicino, con una giornata di gioventù è riuscito a ritrovare il podio un anno dopo.

Nakagami 7 – Il giapponese si è trovato in un weekend di grazia dove è riuscito ad alzare il livello, con il quarto posto in gara che è stato la ciliegina sulla torta.

Mir 6.5 – Lo spagnolo ha conquistato una top-5 importante, con la sua Suzuki, il morale potrebbe essere fondamentale per il resto del Mondiale.

Dovizioso 6 – Il Dovi ha fatto un passo indietro rispetto alla prima gara, anche a causa di una qualifica peggiore. Se vuole entrare nella lotta per il Mondiale serve una sterzata, immediata.

P. Espargaro 6 – La KTM si aspetta, sicuramente, cose migliori da Pol ma in questo weekend ha faticato oltremodo, la settima piazza può essere soddisfacente.

A. Marquez 6 – Il fratello minore di Marc fa un passo in avanti, rispetto alla prima gara, e trova la prima top-10 che può dargli fiducia.

Zarco 5.5 – Il pilota dello scorso anno è un lontano ricordo, il francese in questa stagione non riesce a trovare i meccanismi giusti.

Rins 5.5 – Dopo la caduta nel primo GP si pensava potesse rimanere fuori in questa gara, lui rientra e cerca di fare la sua gara.

Rabat 5 – Lo spagnolo ha cercato, in questo weekend, di alzare il suo livello ma la moto, e le prestazioni, non lo hanno assistito.

Smith 5 – Ha cercato di migliorare la sua posizione in classifica, una caduta lo ha però riportato in fondo alla classifica.

Crutchlow 6 – Chiude la classifica ma gli vanno attribuiti meriti, conclude una gara una settimana dopo dall’infortunio allo scafoide.

Bagnaia 7 – Pecco ha avuto un weekend stellare con la prima fila conquistata nelle qualifiche, una gara che gli stava regalando il secondo posto in solitaria. Poi la sfortuna, e il guasto meccanico che lo costringe al ritiro.

Oliveira 5.5 – Cade subito, a causa di un contatto con Brad Binder, e si vede rovinato un buon weekend che lo aveva visto fare grandi miglioramenti rispetto alla prima gara.

Morbidelli 6.5 – Il secondo pilota Petronas stava facendo una grande gara, inserendosi nella lotta per il podio, poi un guasto meccanico lo ha messo fuori gioco.

Miller 5.5 – Ha cercato sin da subito di recuperare posizioni ed era in lotta con i piloti davanti, provando a chiudere il gap con Bagnaia è scivolato nella ghiaia.

Binder 5 – La KTM in questo inizio di stagione ha dimostrato di avere un buon passo, lui però sta faticando a rimanere nei piani alti della classifica. Alla prima curva per evitare Petrucci sbatte su Oliveira, rovinando la gara del pilota Tech3.

Petrucci 5.5 – Il Petrux ha iniziato male questa stagione, la caduta nella gara di ieri testimonia la sua sfortuna.

A. Espargaro 5 – Continua a deludere le aspettative Aleix, sono ormai troppe le cadute che rovinano le sue prestazioni.

Lecuona 5 – Iker non riesce, ancora, a fare il salto di qualità nella classe regina, pasticcia e cade per terra rovinando un’altra gara.