MotoGP, Lorenzo: “Psicologo? Non è una vergogna”

Il cinque volte campione del mondo, parlando degli alti e bassi di Marverick Viñales, ha consigliato al connazionale di affidarsi a uno psicologo

Nella sua carriera Jorge Lorenzo non ha mai fatto mistero di essersi affidato ad uno specialista per arrivare alle gare nella miglior condizione possibile, anche dal punto di vista mentale. In un video, pubblicato sul suo canale YouTube, il maiorchino ha risposto alla domanda di un fan che chiedeva quale potesse essere un consiglio per Maverick Viñales, consigliando al connazionale di fare lo stesso.

«Viñales deve sicuramente migliorare le partenze, perché sono veramente deleterie per le sue gare – ha detto – e poi deve trovare una soluzione per attenuare la sua tendenza ad avere alti e bassi di simili proporzioni. È capace di vincere ed essere velocissimo e poi improvvisamente sparire dalle prime posizioni pochi giorni dopo. Fossi in lui mi rivolgerei ad uno psicologo sportivo, non è una vergogna, io l’ho fatto in passato quando ho sentito di averne il bisogno. Oppure deve trovare una guida che lo accompagni nel box, un punto di riferimento che gli permetta di essere lucido e di ottenere il massimo possibile anche in fine settimana in cui per un motivo o per l’altro non si trova a meraviglia con la moto e con la pista. È un peccato che un talento così non riesca a concretizzare la propria velocità, ormai sono anni che si ripete più o meno sempre la stessa storia».