MotoGP, Marquez il Cannibale: «A Sepang per vincere»

In vista del penultimo appuntamento della stagione in Malesia, Marc Marquez non si dimostra sazio e punta all’ennesima vittoria

A due Gran Premi dal termine, tutti i titoli in palio sono già stati assegnati in MotoGP. A farne man bassa ci ha pensato il solito Marc Marquez, il cui soprannome – Cannibale – non può essere più azzeccato. Nonostante il Mondiale piloti e quello a squadre, il pilota di Cervera non pare però aver appagato abbastanza la sua fame. Ed è proprio questa caratteristica, unita al talento incommensurabile, che gli permette di rimanere costantemente al top: «Sepang è un’altra pista in cui penso che la Yamahasarà veloce, così come la Ducati ma il mio obiettivo rimane sempre lo stesso: quello di lottare nuovamente per la vittoria».

E se per i titoli “concreti” non c’è più spazio in bacheca, ecco allora che si va a caccia dei record. Il prossimo potrebbe essere quello della soglia punti: attualmente lo spagnolo è a quota 375; il record appartiene al suo compagno di scuderia, Jorge Lorenzo, autore nel 2010 di uno straordinario Mondiale conquistato con 383 punti. La distanza è relativamente  minima e le sue dichiarazioni sembrano spingere proprio alla ricerca della 12esima vittoria stagionale, che gli consentirebbe di superare il compagno: «Abbiamo centrato una grande vittoria in Australia. Io e il team Repsol-Honda stiamo lavorando molto bene insieme. Arriviamo all’ultima gara della trasferta orientale, ma non è assolutamente il momento di fermarci e rilassarci»