MotoGP, Quartararo punta la Malesia: «Voglio esserci per Petronas e i nostri tifosi»

Dopo il weekend nero di Phillip Island, Fabio Quartararo è alla ricerca del riscatto in Malesia, nonostante il dolore al piede sia ancora persistente

Quello vissuto a Phillip Island non può essere di certo considerato un weekend positivo per il Rookie of the Year Fabio Quartararo. Dopo l’incidente durante le Prove Libere del venerdì, il pilota della Yamaha Petronas ha messo in mostra tutto il suo coraggio, scendendo il pista sabato per le qualifiche. Ma la sfortuna è stata di nuovo terribile con lui, durante la gara della domenica: la caduta accidentale di Danilo Petrucci l’ha letteralmente travolto, costringendolo ad abbandonare la gara, e quindi la lotta per il terzo posto in classifica piloti, al primo giro. Il talento francese ha già rassicurato i suoi fan: «Ho ancora dolore al piede ma va molto meglio. Cercherò di fare il possibile per essere in forma in Malesia».

Nonostante sia stato vittima di uno sfortunato epilogo, Quartararo dimostra tutta la sua maturità, scegliendo la strada dell’umiltà: «Se Petrucci non mi avesse colpito, avrei perso comunque diverse posizioni». L’obiettivo ora è ritornare in forma il prima possibile e recuperare al meglio per la Malesia, dove la sua scuderia satellite della Yamaha debutterà per la prima volta: «È importante puntare in alto e avere quella mentalità. Vogliamo essere veloci in quanto è la gara di casa e un ottimo posto per premiare la squadra e Petronas per tutto il loro supporto. Sarà davvero speciale con tanti fan della Malesia, quindi vogliamo premiare tutti nel miglior modo possibile».