MotoGP, Marquez avverte Honda: «Yamaha rischia di diventare molto pericolosa»

Marc Marquez è apparso particolarmente preoccupato delle recenti prestazioni della Yamaha, in particolare di Vinales e Quartararo

Le recenti straordinarie prestazioni di casa Yamaha stanno iniziando a lasciare il segno. Non soltanto quelle di Maverick Vinales, ma anche quelle di Valentino Rossi anche se non sempre costanti, e, ancor di più, quelle della squadra satellite della Petronas, con Fabio Quartararo e Franco Morbidelli. Particolarmente preoccupato da questo progresso continuo è apparso il Campione del Mondo Marc Marquez, a maggior ragione dopo il Gran Premio della Malesia. A Sepang, la RC213V dello spagnolo ha messo, forse come non mai, in evidenza alcune difficoltà che hanno subito messo in allarme il pilota di Cervera.

Ed è lo studio attento dei suoi avversari, senza riuscire a effettuare un efficace contrasto, a gettare ancora più apprensione: «Quartararo in Qatar è partito dalla seconda fila, era vicino e ha sempre avuto quella capacità di fare un giro molto veloce. In gara, per fortuna per noi, fino ad ora non è ancora molto veloce. Mi dedico a studiarlo in video e ho capito che cosa fa, non posso dirlo ma purtroppo non riesco ancora a farlo». A preoccupare, però, sembra di più la trazione migliore della M1 rispetto a quella della sua Honda: «In termini di ritmo non siamo molto lontani. Dobbiamo continuare a lavorare e innovare, perché se Yamaha guadagna un po’ di velocità massima e mantiene la stessa trazione, possono essere rivali pericolosi».