MotoGP, Petrucci ottimo sesto nelle libere di Motegi: «Dobbiamo migliorare la frenata»

DANILO PETRUCCI
@DUCATI

La Desmosedici è in gran forma a Motegi, e la pioggia proietta anche Danilo Petrucci al top con una sesta posizione che promette bene

Una delle certezze della MotoGP 2017 è la presenza di Danilo Petrucci nelle posizione di vertice in caso di pioggia. Le qualità anfibie del ternano del Team Pramac sono indiscutibili, ed ogni volta che si presenta l’occasione il Petrux non delude le attese e porta la Desmosedici GP17 di cui dispone al vertice. La pioggia potrebbe essere una presenza fissa di questo GP ed è probabile che questa sia una grande occasione per Danilo Petrucci per raccogliere quella vittoria che continua a sfuggirgli: «E’ stata una giornata positiva. Questa è una pista particolare, con un ottimo grip sull’anteriore ma nelle frenate dovremo migliorare».  La Pramac ha anche messo Petrucci al lavoro sul passo gara, raccogliendo ottimi riscontri: «Nelle FP2 ho fatto un long run con un passo molto buono. E’ mancato il giro veloce ma sono soddisfatto. Dovremo lavorare comunque un po’ sul set up. Sono convinto che possiamo stare davanti».

Diversa la situazione nella metà del box di Scott Redding, con il britannico quattordicesimo nella classifica combinata delle sessioni e piuttosto lontano anche dai riferimenti del compagno di squadra: «Stamattina le cose sono andate bene. Avevo un buon grip e le sensazioni erano positive. Nel pomeriggio abbiamo fatto qualche cambiamento ma non ho trovato grip con il posteriore. Se devo essere sincero sono un po’ confuso e non capisco perché non sono riuscito a migliorare. Dobbiamo lavorare per trovare qualcosa che ci possa aiutare per le qualifiche».