MotoGP, Quartararo sulle orme di Lorenzo: «Vorrei vedere i suoi dati in Yamaha»

Fabio Quartararo sarà il futuro della Yamaha, destinato a riportare alla casa di Iwata un titolo che manca dal 2015, con Jorge Lorenzo

Il futuro di Fabio Quartararo sembra già scritto: dal 2021, a meno di clamorose novità, il Rookie of the year 2019 dovrebbe salire in sella alla Yamaha ufficiale. L’esperienza di questa stagione ha convinto la scuderia a puntare sul talento emergente francese, per tentare di tornare il prima possibile sul tetto del mondo. Un traguardo, per la casa di Iwata, che manca ormai dal 2015, anno in cui fu Jorge Lorenzo ad alzare il trofeo più ambito. Da quel momento, lo stesso maiorchino, sostituito poi da Maverick Vinales, e Valentino Rossi non sono più riusciti a replicare. Quartararo ha decisamente bruciato le tappe: superato il Dottore in classifica, il francese si è fermato a 19 punti dallo spagnolo.

Dalla prossima stagione, però, hanno già assicurato dai vertici, Quartararo potrà godere i benefici di una Yamaha top, mettendo così da parte il motore con 500 giri in meno delle ufficiali. Un bilancio decisamente positivo che gli ha portato in dote traguardi importanti questa stagione – quinto posto con 192 punti, miglior rookie della MotoGP, miglior pilota satellite del 2019 – al punto da essere paragonato all’Jorge Lorenzo delle migliori annate in Yamaha: «Vorrei controllare i dati di Jorge, solo per confrontare e vedere dove frenava, come guidava in curva». Uno stile di guida simile, in grado però di stressare meno le gomme: «Guido più dolce per natura, ma posso essere aggressivo con questa moto, ma anche in quel caso sono più soft».