MotoGP, Uccio sulla separazione Rossi-Yamaha: «Decisione presa insieme»

L’addio di Rossi da Yamaha ha scosso il mondo della MotoGP: ecco le parole dell’amico Uccio Salucci in merito alla scelta della scuderia di Iwata

La promozione di Fabio Quartararo sulla Yamaha ufficiale, a partire dal 2021, è stata una scelta drastica e storica allo stesso tempo. Come inevitabile, la decisione ha scatenato immediate reazioni, in particolar modo da parte dei fans di Valentino Rossi, destinato a cedergli il posto. Tra questi, c’è chi ha accolto la notizia con un certo smarrimento, considerando l’evento come l’inevitabile fine di un’epoca, c’è invece chi ritiene che la scelta della Yamaha sia stata giusta e che sia arrivato effettivamente il momento che Rossi pensi al ritiro.

Sulla questione, in occasione della presentazione a Tavullia dello Sky Racing Team VR46 per la stagione 2020, è intervenuto anche Alessio Uccio Salucci, amico e braccio destro di Valentino Rossi: «Era normale che la notizia avesse questa risonanza, ma è da un mese che lavoriamo con Yamaha e con il general manager Lin Jarvis. Abbiamo preso questa decisione insieme, di comune accordo. Se l’anno prossimo avremo voglia di continuare, o meglio, se arriveranno risultati e andremo forte, ci sarà una situazione fantastica perché quella del team Petronas è una moto ufficiale. C’è un bel rapporto con Yamaha, dal momento che c’è sempre stata una grandissima trasparenza, sia da parte nostra che da parte loro».