MotoGP, top e flop del GP Portogallo

Grande delusione Vinales, solo 12° al traguardo del GP Portogallo. Ottima prova di Marc Marquez al rientro in MotoGP

Prima gara su un circuito europeo per la MotoGP. Il GP Portogallo è stato caratterizzato dalla splendida rimonta di Bagnaia e la gestione intelligente della gara da parte di Quartararo. Tra riconferme e ritorni i promossi e i bocciati di Portimao.

TOP

Quartararo – Ancora uno start da rivedere per il francese che però non si fa prendere dall’ansia e costruisce la vittoria pian piano. Gestione di gara impeccabile dal primo all’ultimo giro. Non esagera, gestisce bene le gomme e non rischia più del dovuto.

Marquez – Dopo un calvario lungo 265 giorni, il carboncito torna in pista e torna a stupire. Dopo la seconda fila conquistata in qualifica, lo spagnolo della Honda parte forte, per poi ridimensionarsi via via e chiudere con un ottimo settimo posto.

Bagnaia – La pole cancellata due volte costano al pilota Ducati la partenza dalla quarta fila, ma il passo della rossa di Borgo Panigale è davvero impressionante e Pecco giro dopo giro rimonta una ad una le posizioni, fino alla seconda. Chissà cosa sarebbe successo se fosse partito davanti…

FLOP

Miller – Sarebbe dovuto essere l’uomo da battere da inizio stagione, ma, a parte qualche acuto in qualifica e nelle libere, l’australiano non riesce ancora a brillare e guidare al limite la sua Ducati ufficiale.

Viñales – La vittoria in Qatar sembrava aver spazzato via molte delle nubi sulla testa del pilota Yamaha, ma anche in Portogallo la sua gara è opaca. Sembra sempre che manchi qualcosa al Top Gun per essere davvero al top.

Rins – Sembrava davvero la sua giornata, almeno fino a che non è andato giù. La troppa foga di superare un impeccabile Quartararo lo ha tradito, gli manca ancora la lucidità in tutte le fasi di gara, avrebbe potuto accontentarsi, aspettare un momento migliore per attaccare, invece ha tentato il tutto per tutto e non gli è andata bene (come al solito).