SBK, Rea vince gara 2 a Magny Cours e conquista il 5° titolo mondiale

Jonathan Rea SBK
@KAWASAKI

A Magny Cours il nordirlandese ha conquistato con due round d’anticipo il quinto Mondiale Superbike

Il week end di gare del Mondiale Superbike a Magny-Cours inizia con la vittoria di Jonathan Rea nella Superpole seguito da Van Der Mark a soli 14 millesimi e da Haslam e finisce sempre con la vittoria del pilota Kawasaki in Gara2 e la conquista matematica del suo quinto titolo Mondiale con due gare di anticipo.Ma nel mezzo di queste 2 performance é successo che il fine settimana si é animato con battaglie mozzafiato e tanta adrenalina.

Ebbene sì perché il pilota del Team Turkish Puccetti Racing Razgatlioglu ha dato spettacolo con una gara ricca di sorpassi, contatti e tanta adrenalina come non si vedeva da anni nel Mondiale Superbike.

Razgatlioglu si aggiudica Gara1 con un duello mozzafiato fino all’ultima curva con Rea. Partito dalla sedicesima posizione in pochissimi giri raggiunge la terza posizione. Rea scattato bene alla partenza perde il dominio prima cedendolo a Sykes e poi a Van Der Mark. Chaz Davies nel frattempo dalla undicesima casella inizia a risalire fino al gruppo di testa ma commette un errore e scivola.

Ma a tre giri dalla fine quando sembrava impossibile passare Van Der Mark il pilota della Yamaha cade lasciando spazio alla lotta per il primo gradino del podio a Jonathan Rea e a Razgatlioglu. Il Campione del Mondo però commette un errore a poche curve dal traguardo e il pilota Turco non si lascia sfuggire l’occasione e tenta il tutto per tutto sorpassandolo e vincendo così Gara1.

Ma Razgatlioglu non si accontenta e domenica conquista anche la Superpole Race! Dalla sedicesima posizione dopo un solo giro passa all’ottava posizione. Al secondo giro stampa il nuovo record della pista Francese in 1’37’’018 e raggiunge Van Der Mark appena passato da Rea dalla prima posizione alla seconda. I tre piloti sono distaccati dagli altri e iniziano una battaglia per la testa della gara. A metá gara supera Van Der Mark e si mette alle calcagna di Jonathan Rea e inizia a studiarlo. Al termine del sesto giro lo sorpassa impossessandosi, così, della prima posizione.

Nessun errore per il pilota Turco che si mantiene in testa per tutta la gara vincendola nonostante Rea provi all’ultimo giro a sorpassarlo commettendo però un errore che lo costringe ad un lungo e quindi ad accontentarsi della seconda posizione. Solo quinto Bautista seguito da Haslam. Purtroppo con la strepitosa performance di Razgatlioglu il resto dei piloti é rimasto nell’ombra con due gare dove per loro c’era poco da raccontare.

In Gara2, invece, Jonathan Rea vince e si porta a casa il suo quinto titolo Mondiale consecutivo, un vero evento nella storia della Superbike. Per Razgatlioglu la gara si é conclusa al secondo giro quando gli si é chiuso l’anteriore ed é caduto coinvolgendo il malcapitato Bautista. Questo incidente ha dato, quindi, a Rea la possibilitá che stava cercando ovvero di vincere matematicamente con due gare di anticipo il Campionato e così é stato.

Dopo un duello con Van Der Mark al decimo giro ha iniziato a spingere fortissimo staccando così il pilota della Yamaha che ha concluso secondo seguito dal compagno di squadra Alex Lowes. Per Davies quarto posto come nella gara sprint seguito da Loris Baz. Fine settimana da dimenticare invece per Rinaldi e Delbianco che chiudono in fondo alla classifica.

Prossimo e penultimo round tra un paio di settimane in Argentina dove si giocheranno il secondo e terzo posto nel Mondiale Bautista, Lowes e Van Der Mark.