Mattia Pasini, la penalizzazione nasce dalle accuse alla Direzione Gara?

mattia pasini
@imagephotoagency

Al pilota Mattia Pasini sono stati tolti i 20 punti della gara di Barcellona: sulla moto dell’italiano è stato trovato olio non regolamentare

Dura bastosta per Mattia Pasini, il pilota Moto2 del team Italtrans è stato penalizzato dopo un accurato controllo alla sua moto: sembra infatti che durante il Gran Premio di Barcellona, dove arrivò secondo al traguardo, stesse usando olio non conforme al regolamento FIM. Al riminese sono stati per questo tolti i 20 punti conquistati e adesso occupa la sesta posizione nel Mondiale, decisione che è destinata a far discutere e già si parla di un ricorso nelle prossime settimane. La penalità arriva in un momento particolare per Pasini, ovvero poco dopo le accuse fatte proprio alla Direzione Gara dopo il Gran Premio di Assen: in quell’occasione il pilota arrivò terzo ma venne retrocesso di una posizione per aver tagliato l’ultima chicane. «Cosa dovevo fare? Mi dovevo buttare giù? Ho preferito andare dritto, Valentino fece lo stesso lo scorso anno e non fu penalizzato quindi non capisco perché abbiano preso questa decisione», queste le parole di Pasini subito dopo la tappa olandese.

Due punizioni decisamente forti e vicine tra loro quelle inflitte a Mattia Pasini che nella seconda metà del campionato dovrà cercare di ripartire in quarta per riprendersi ciò che gli è stato portato via sperando che siano solo le prestazioni in pista a fare la differenza più che gli screzi, intanto Thomas Luthi può sorridere un po’ visto che questa decisione gli permette di rosicchiare qualche punto al leader del Mondiale, Franco Morbidelli.