Classifica degli stipendi in MotoGP e Formula 1, ecco i più ricchi

MotoGP
@imagephotoagency

Grandi rischi ma anche grandi guadagni, ecco la classifica dei piloti di MotoGP e Formula 1: Jorge Lorenzo il più ricco delle due ruote ma Alonso e Schumacher battono tutti

Li vediamo sfrecciare a velocità pazzesche nei circuiti di tutto il Mondo, guidati da una passione smisurata per lo sport che praticano, ma i piloti di Formula 1 e MotoGP hanno anche altri “milioni” di buone ragioni che li spingono a rischiare la vita pur di inseguire la gloria. I loro stipendi sono infatti milionari, tanto da permettergli di poter condurre vite da veri e propri paperoni: pensate che gli ingaggi più bassi, cioè per chi è agli inizi in F1, oscillano tra i 175mila euro di Esteban Ocon della Force India e i 2.8 milioni del ventenne Verstappen della Red Bull, considerato un ‘enfant prodige’ (parliamo sempre su base annuale ovviamente, come vengono calcolati tutti gli emolumenti degli sportivi). Ma a noi interessano le posizioni di vertice, quelle occupate dai grandi ricchi dei ‘circus’ dei due più famosi e popolari campionati mondiali di motori, ovvero coloro che con quello che incassano potrebbero ritirarsi dalle competizioni dall’oggi al domani e decidere di vivere di rendita per sette generazioni, in stile Rosberg o Stoner.

CLASSIFICA DEI PIU’ RICCHI: ALONSO, HAMILTON E VETTEL SUL PODIO – Chi vince questa speciale gara all’ingaggio più alto, considerando insieme sia i piloti delle moto prototipo della ‘classe regina’ che quelli delle monoposto? Che in MotoGP sia Jorge Lorenzo il più pagato, grazie al faraonico contratto da 12.5 milioni siglato con Ducati l’anno scorso, è ben noto; ma il suo guadagno è nettamente inferiore a quello di tutti i ‘top-rider’ della Formula 1, che lo superano e gli danno anche parecchio distacco. In F1 Lewis Hamilton Sebastian Vettel ricevono addirittura 29.8 e 26.8 milioni di euro, e hanno patrimoni che ammontano rispettivamente a oltre 300 milioni totali per l’inglese e a 60 per il tedesco, ma il vincitore assoluto del titolo di ‘nababbo’ è Fernando Alonso, che patisce le sofferenze della sua McLaren in cambio di soli 37.8 milioni annui. Al quinto posto troviamo nuovamente un motociclista, si tratta del cinque volte Campione del Mondo Marc Marquez il cui contratto con la Honda vale 9 milioni a stagione, mentre per trovare Valentino Rossi dobbiamo scorrere ancora la sesta e la settima posizione occupate da Valeri Bottas e Kimi Raikkonen, i finlandesi di Mercedes e Ferrari da 8 e 6.6 milioni di ingaggio.

CLASSIFICA DEI PIU’ RICCHI: ROSSI E SCHUMACHER FUORI GARA – Valentino Rossi per le sue prestazioni riceve da Yamaha 6.5 milioni, un dazio che paga a causa di un’età non più giovanissima che non è garanzia di successi come nel passato e a cui ha dovuto sottostare per poter ritornare alla casa dei ‘tre diapason’ dopo l’esperienza in Ducati (per intenderci di quanto sia poco per uno del suo livello, prende appena 400mila euro in più di Ricciardo della Red Bull F1, che è subito dietro nella graduatoria al nono posto). Una leggenda vivente come Valentino si rifà però con numerosi sponsor, che la sua immagine calamita indipendentemente dai risultati in pista, e  grazie ad attività imprenditoriali che ne triplicano o addirittura quadruplicano gli introiti. Un po’ come è accaduto a Michael Schumacher, che negli anni ha costruito fortune per 800 milioni. Questi ultimi due casi citati li mettiamo però fuori gara: farebbero sentire povero chiunque in confronto.