Supersport Lausitzring, qualifiche: Morais in pole mentre soffre Sofuoglu

@yamaha

Prima pole in carriera per il sudafricano Morais sul tracciato tedesco che sembra favorire le Yamaha. Kenan Sofuoglu solo quinto.

Yamaha in ottima forma al Lausitzring: sono ben 3 infatti le moto della Casa dei 3 Diapason in prima fila nel Gran Premio di Germania della Supersport. Oltre alla pole di Sheridan Morais, ci sono Federico Caricasulo e Niki Tuuli a fargli compagnia. Cluzel è quarto davanti a Sofuoglu. Male la MV con il solo Zanetti in SP2 mentre Jacobsen, Zaccone e Baldolini si “accontentano” della SP1. Grande battaglia subito in SP1 per i due posti che portano l’accesso alla SP2 a giocarsi un posto tra i grandi. Hannes Soomer, l’estone classe 98, è la vera sorpresa della sessione. E’ sua infatti la “pole” della prima sessione di Superpole con il crono di 1’41″519 davanti a Lorenzo Zanetti con la MV del team Factory Vamag. Terzo è Anthony West che le ha provate tutte a passare in SP2 ma un brusco scossone della sua Yamaha all’uscita dell’ultima curva gli ha precluso la possibilità di accedere alla SP2. Male gli altri italiani: 6° Zaccone, 8° Canducci, 12° Gamarino, 13° Baldolini.

La SP2 comincia subito forte: Sofuoglu è il primo a scendere in pista ed a far segnare un crono di 1’41″9, battuto però subito da Morais e Tuuli. Cronologico dei tempi che scende sempre di più grazie ai piloti Yamaha che sulla pista tedesca vanno fortissimo: Tuuli, Morais, Mahias e Caricasulo. Anche Cluzel non è affatto male con i tempi e lo stesso Zanetti non se la cava male considerando che la MV non si adatta a questa pista.

Da cardiopalma gli ultimi minuti della sessione con Mahias che era in testa e che viene bruciato da Morais, Caricasulo e Tuuli. Cluzel si porta al quarto posto davanti a Sofuoglu ma l’ultimo giro di Caricasulo tiene con il fiato sospeso il suo team ed anche quello di Morais che pregusta la pole. Federico non riesce a scalzare Morais dalla P1 e deve accontentarsi della casella 2 per soli 65 millesimi.

Morais quindi partirà in pole con accanto Caricasulo e Tuuli, seguono Cluzel, Sofuoglu, Mahias, Stapleford, Zanetti, Smith, Soomer, Okubo, Rea. Poi West, Jacobsen, Bergman, Zaccone, Gradinger, Canducci, Hartog, Calero, Ryde, Gamarino, Baldolini, Watanabe, Buchner, Khairuddin, Hill, Epis, Sebestyen, Van Sikkelerus, Cardelus, Eguchi, Scarcella.

Domenica mattina alle ore 9 il warm up ed alle 11.30 la gara della Supersport valevole per l’8° round della stagione 2017.