F1, McLaren: la nuova era scatta il 23 febbraio

@FACEBOOK

Il team di Woking ha annunciato con un breve ma intrigante video sui social network il giorno della presentazione della MCL33, che avverrà 24 ore dopo i lanci di Mercedes e Ferrari

Adesso è il momento della verità, non si può più bluffare: dopo 3 stagioni senza podi, senza praticamente soddisfazioni e con un numero di power unit andate in fumo che super di gran lunga quello piazzamenti a punti ottenuti, per la McLaren, la seconda scuderia più vincente della storia della Formula 1, è giunta l’ora della rinascita. La nuova era, targata Renault come fornitore dei propulsori, adesso ha anche una data ufficiale di inizio: sarà il 23 febbraio il giorno della presentazione al mondo della nuova MCL33, l’auto che nelle intenzioni di tutti, da Zak Brown a Fernando Alonso, passando per l’altro pilota della scuderia di Woking, il giovane e talentuoso Stoffel Vandoorne, dovrà riportare la squadra inglese al posto che le compete, cioè a lottare quantomeno per i piazzamenti sul podio. Lo svelamento del 61° modello della storia della McLaren in F1 arriverà a 24 ore di distanza da quello di Mercedes e Ferrari e l’obiettivo è quello di poter competere con queste due scuderie e con la Red Bull anche in pista.

@TWITTER

L’annuncio è arrivato sui social network, accompagnato da un breve ma significativo video che mostrava in rapidi flash alcune delle vetture più iconiche e vincenti della storia del team come la M23 che portò al titolo James Hunt nel 1976, l’imbattibile MP4/4 di Senna e Prost del 1988 e l’ultima McLaren campione del mondo, la MP4-23 che Lewis Hamilton portò al successo iridato nel 2008. L’hashtag della presentazione è #BeBrave, «sii coraggioso», altra significativa dichiarazione d’intenti. Per McLaren il propulsore Renault sarà l’undicesimo fornitore di motori diverso della propria storia, il secondo francese, dopo la sfortunata e poco fruttuosa partnership con Peugeot del 1994.


Altra scuderia ad annunciare la data della presentazione della nuova vettura è stata l’italiana Toro Rosso: la sorellina minore della Red Bull, che con Pierre Gasly e Brendon Hartley metterà in pista la coppia più inesperta del circus, vedrà la luce il 25 febbraio, mentre sono ancora da definire le date di lancio degli altri team.