Formula 1, senti Jean Todt: “I costi erano diventati insostenibili”

Jean Todt, presidente FIA

Il presidente della FIA analizza la situazione quando ormai siamo a poche settimane dall’inizio del Mondiale 2020 di Formula 1

In una lunga intervista rilasciata a Il Corriere della Sera, il presidente della FIA, Jean Todt ha analizzato diversi punti salienti avvenuti durante il lockdown: dal passaggio di Sainz in Ferrari, fino ad arrivare alla battaglia contro il razzismo capeggiata da Hamilton.

Il passaggio principale dell’intervista rimane però legato all’introduzione del budget cap: “La Formula 1 con i costi di prima era insostenibile. Ed era troppo ampio il divario fra grandi team, medi e piccoli. Che senso aveva spendere più di mezzo miliardo l’anno? Nessuno, e non era sano per lo sport. Ci sarà un aggiustamento negli organici dei team, come in tutti i settori economici. Dovevamo adattare la F1 a questa nuova situazione allucinante, era una questione di sopravvivenza”.