Ultimo saluto a Nicky Hayden, al Mugello saranno esposte le sue moto

FUNERALE NICKY HAYDEN
@RED BULL

Ieri i funerali nella sua Owensboro seguiti da oltre un milione di persone su Facebook. Nel fine settimana del Gran Premio d’Italia saranno presenti tutte le moto che ha guidato in carriera

Il 29 maggio, è stata la giornata dell’ultimo saluto al Kentucky Kid, Nicky Hayden, morto lunedì 22 maggio all’ospedale Bufalini di Cesena a seguito del tragico incidente patito il 17 maggio quando, mentre si allenava in bicicletta, è stato investito da un’auto. I funerali si sono tenuti a Owensboro, città natale di Hayden, presso la St. Stephen Cathedral Church. A testimonianza dell’estremo affetto dal quale era circondato il campione del mondo di MotoGP 2006 le esequie sono state trasmesse via Facebook sulla pagina ufficiale del pilota e sono state visualizzate da oltre un milione di persone in tutto il mondo.

La MotoGP, il paddock in cui ha corso per tanti anni, renderà omaggio a Nicky anche nel prossimo weekend di gara, al Mugello: Honda, Ducati e Aspar,i Team per cui Hayden ha corso in MotoGP, esporranno durante il fine settimana del GP d’Italia le moto utilizzate dal pilota americano in carriera. Saranno esposte anche le ultime moto utilizzate da Hayden, ovvero le  Superbike del Team Ten Kate, le Honda CBR1000RR  Fireblade e CBR1000RR SP2. Quest’ultima è quella con la quale ha corso l’ultima gara della sua vita ad Imola, 3 giorni prima del tragico incidente.

La famiglia del pilota per ricordalo ha voluto istituire anche un fondo, il Nicky Hayden Memorial Fund, che ha l’obiettivo di raccogliere fondi per i bambini disagiati della zona in cui Nicky è nato e cresciuto. Estremamente toccanti le parole pronunciate dal sacerdote che ha officiato la funzione che ha definito Hayden «un dono che abbiamo condiviso con il mondo. Tutti dobbiamo essere orgogliosi di averlo conosciuto. Mi ha insegnato l’importanza di perdonare ed essere perdonati»