Ducati, prende sempre più forma la V4

ducati-v4-render-2017
@Facebook Kardesign

Claudio Domenicali a Laguna Seca ha ufficializzato l’arrivo del V4 in sostituzione del bicilindrico desmo e dal qual momento si è aperta la caccia alle indiscrezioni

Con lo storico annuncio di Laguna Seca, dove Claudio Domenicali, ha ufficializzato l’arrivo del V4 al posto del leggendario bicilindrico desmo, si è aperta la caccia alle indiscrezioni sulla nuovissima creatura ipersport di Borgo Panigale. Sono arrivati i primi disegni creati dai vari appassionati e tante ipotesi che animano quotidianamente il Web del grande popolo degli amanti delle rosse di Borgo Panigale. Ma notizie vere e proprie ancora non sono trapelate se non alcune indiscrezioni che cerchiamo di riepilogare e soprattutto verificare prima di incappare nelle tante bufale che leggiamo in giro.
Il Layout della nuova Desmosedici naturalmente sarà uguale alla MotoGP con la V di 90° e distribuzione Desmo da 1000cc per omologare la SBK ma anche da 1.100cc (come nella attuale Panigale) per avere la stessa potenza del 1000 ma ad un minore regime di rotazione. A tutto vantaggio della durata dei vari componenti. Il telaio ricalca l’avveniristico schema della Panigale con il motore portante con un Forcellone Monobraccio infulcrato nel propulsore e il canotto di sterzo collegato tramite telaietto ai cilindri verticali. L’elettronica sarà evolutissima e di derivazione MotoGP. Le potenze e le velocità sono già al top della categoria e la moto sta macinando Km con i collaudatori sia al Mugello che per strada. Quindi una vera copia della Desmosedici GP in grado di soddisfare anche tutti i puristi legati al fascino del magico bicilindrico che sicuramente rimarranno stregati da questa nuovissima creatura del reparto corse più coraggioso e innovativo del mondo delle competizioni.