Formula 1: le parole di Chase Carey sull’ipotesi Sprint Race

Chase Carey, CEO di Liberty Media e Formula 1

Il boss di Liberty Media conferma di aver parlato con i team della Sprint Race ma al momento non sembra una soluzione in programma

“Continueremo a ragionare sull’idea ma vogliamo essere sicuri che non ci siano espedienti”, con questa affermazione, il CEO di Formula 1 Chase Carey sembra voler accantonare l’ipotesi di Sprint Race da applicare nei secondi Gp sullo stesso tracciato.

Non tutti i team si sono mostrati favorevoli alla soluzione ed onestamente neanche a noi piace particolarmente l’idea di invertire la griglia per obbligare i team più forti a rimontare. E da qui forse arriva anche la frecciatina di Chase Carey sugli espedienti (gimmicks in inglese, ndr) che qualche team potrebbe adottare per ottenere un vantaggio enorme partendo davanti nella seconda gara con i diretti avversari in fondo alla griglia.