Andrea Migno fa il samurai a Motegi e va in pole

ANDREA MIGNO MOTEGI
@KTM - PH.Focus Pollution

Andrea Migno conquista la pole dopo la penalizzazioni inferta a Hiroki Ono in Moto3. Secondo in griglia il neo campione Brad Binder davanti a Bastianini

I piloti della Moto3 a Motegi hanno iniziato a fare sul serio questa mattina durante il turno di qualifiche ufficiali: come sempre le tattiche per trovare la scia migliore hanno ridisegnato la griglia di partenza portando alle consuete penalità per i giovani riders che per cercare il treno giusto diventano un pericolo per le altre moto in pista. Da questo Gran Premio le penalizzazioni saranno ancora più dure per cercare di arginare le situazioni viste fino ad ora nelle qualifiche di Moto3 che sempre più spesso risultano difficili da affrontare e pericolose per i protagonisti.

Rimanendo in tema la pole e il record della pista sono andate a Hiroki Ono, il giovane talento giapponese che dopo le qualifiche è stato penalizzato con lo slittamento di tre posizioni in griglia, lasciando il primo posto all’italiano Andrea Migno. Il pilota dello Sky Racing Team VR46 si era aggiudicato la seconda posizione con un ritardo di soli 86 millesimi. Gli italiani sono stati protagonisti durante tutto il weekend e anche questa mattina non hanno deluso le aspettative.

Oltre a Migno, anche Enea Bastianini è stato molto veloce, portando a casa una quarta posizione che dopo la penalità inflitta ad Ono diventa comunque una prima fila, ma il punto più importante rimane l’ottimo passo del giovane del team Gresini. Bene anche i rookies Niccolò Bulega e Lorenzo Dalla Porta con il primo in pole per gran parte del turno: entrambi non avevano mai guidato a Motegi e vederli così competitivi stupisce maggiormente ma fa anche ben sperare per il futuro.

BRAD BINDER MOTEGI
@KTM – PH.Focus Pollution

Niente pole dunque per il fresco campione del mondo Moto3 Brad Binder che partirà alle spalle di Andrea Migno ma di sicuro vorrà puntare alla vittoria per festeggiare al meglio il titolo appena conquistato. Ritornando in tema Italia da segnalare è anche il settimo posto di Niccolò Antonelli sperando che la caduta a fine turno dopo un contatto non gli crei problemi domani in gara.

Dodicesimo Pecco Bagnaia che non ha ancora trovato il ritmo giusto a Motegi ed è riuscito solo alla fine a salvare la situazione. Com’è noto il problema della Mahindra è proprio l’accelerazione e c’era da aspettarsi che la moto indiana avrebbe avuto delle difficoltà su questo tracciato così esigente con il motore. Nelle retrovie Fabio DiGiannantonio, Andrea Locatelli, Lorenzo Petrarca, Fabio Spiranelli e Stefano Valtulini. Chi saranno i protagonisti della gara di domani a Motegi? Sarà un veterano o un rookies ad aggiudicarsi il Gran Premio del Giappone? Le qualifiche lasciano le porte aperte a tutte le possibilità.

I piloti scatteranno alle 04:00 ora italiana ma le gare di Moto3 valgono una nottata insonne, anche perché la sfida per il titolo di vicecampione è aperta e, come sempre, i nostri portacolori promettono di essere protagonisti.

moto3-qualifiche-motegi