Dominio Mercedes a Monza: Hamilton vince e balza in testa al mondiale

Qualifiche F1 barcellona
@IMAGEPHOTOAGENCY

Le ‘Frecce d’Argento’ firmano la doppietta e per la prima volta in stagione il pilota britannico è in testa al campionato. Vettel limita i danni conquistando un prezioso 3° posto

Lewis Hamilton e la Mercedes fanno festa in Italia, in casa della Ferrari. Finisce, come da pronostico, con una doppietta della casa di Stoccarda il Gran Premio di Monza, di fronte ad una marea di pubblico che per tutto il weekend non ha mai fatto mancare il proprio supporto alla ‘Rossa’ e che vede ripagato il suo entusiasmo dal podio di Sebastian Vettel, che limita i danni dopo un sabato da incubo. Una corsa dominata dall’inizio alla fine da Hamilton che, partito dalla pole, ha potuto scatenare la potenza della sua power unit sul velocissimo tracciato lombardo senza mai venire impensierito da nessuno. Alle sue spalle il ‘fido’ Bottas mai veramente in grado di impensierire il suo ‘caposquadra’.

Per Lewis questo successo vale la leadership nel mondiale in solitario, riconquistata per la prima volta proprio dalla gara di Monza del 2016. Tre i punti di vantaggio su Sebastian Vettel che dopo una partenza difficile riesce in 8 giri a rimontare dal 6° al 3° posto passando prima Raikkonen e poi l’accoppiata di giovani terribili Stroll e Ocon. Seb che non si fa mancare nemmeno un brivido nel finale, quando si vede recuperare un secondo al giro da un indiavolato Daniel Ricciardo, capace di rimontare dalla 16^ posizione nella quale era confinato dopo le penalità rimediate ieri per il cambio di power unit fino ad un sorprendete 4° posto, regalando anche, al giro 41, un sorpasso stupendo ai danni di Kimi Raikkonen alla prima Variante. Giornata proficua anche per Force India e Williams, che riescono a piazzare tutti i propri piloti a punti: 6^ e 9^ le due ‘pantere rosa’, con Ocon che rosicchia altri punti al compagno di box Sergio Perez; 7^ e 8^ le Williams con Stroll bravissimo a chiudere una gara solida davanti a Felipe Massa. Chiude la zona punti l’altra Red Bull di Verstappen, autore lui pure di una rimonta eccezionale dopo aver patito una foratura al 3° giro.

Resta negli occhi il meraviglioso pubblico di Monza, vero spot per una Formula 1 che sta lentamente ritrovando la sua anima e la sua passione, grazie anche ad un duello come quello tra Hamilton e Vettel i due simboli della generazione che è succeduta a Michael Schumacher. Prossima tappa Singapore, dove a fare la voce grossa dovrebbe tornare ad essere la Ferrari; attenzione però alla fame di Lewis Hamilton e alla Red Bull, che oggi ha dimostrato di aver intrapreso il giusto percorso di sviluppo.

1 Lewis HAMILTON Mercedes  1h 15m 32.312s  ( 243.627 km/h )

2 Valtteri BOTTAS Mercedes  ( +04.471s )

3 Sebastian VETTEL Ferrari ( +36.317s )

4 Daniel RICCIARDO Red Bull-TAG Heuer  ( +40.335s )

5 Kimi RAIKKONEN Ferrari ( +1m 00.082s )

6 Esteban OCON Force India-Mercedes ( +1m 11.528s )

7 Lance STROLL Williams-Mercedes ( +1m 14.156s )

8 Felipe MASSA Williams-Mercedes ( +1m 14.834s )

9 Sergio PEREZ  Force India-Mercedes ( +1m 25.276s )

10 Max VERSTAPPEN Red Bull-TAG Heuer +1giro

11 Kevin MAGNUSSEN Haas-Ferrari +1giro

12 Daniil KVYAT Toro Rosso-Renault +1giro

13 Nico HULKENBERG Renault +1giro

14 Carlos SAINZ Toro Rosso-Renault +1giro

15 Romain GROSJEAN Haas-Ferrari +1giro

16 Pascal WEHRLEIN Sauber-Ferrari +2giri

Rit. Fenando ALONSO McLaren-Honda

Rit. Marcus ERICSSON Sauber-Ferrari

Rit. Stoffel VANDOORNE McLaren-Honda

Rit. Jolyon PALMER Renault