F1, Hamiton campione in Messico? Basta un 5° posto

@FACEBOOK

Il britannico ormai attende solo la conferma aritmetica per poter festeggiare il 4° titolo mondiale della carriera

Il conto alla rovescia sta ormai per scadere: Lewis Hamilton è davvero a meno di un passo dal suo 4° titolo mondiale in carriera, il terzo alla guida di una Mercedes ed il terzo negli ultimi 4 anni. Il trentaduenne britannico, che sta insidiando i record che parevano irraggiungibili di Michael Schumacher, potrebbe chiudere il discorso in Messico tra pochi giorni, pareggiando nella classifica di tutti i tempi il numero di successi iridati di Alain Prost e del suo grande rivale di questo 2017, Sebastian Vettel. Già nel GP degli Stati Uniti Lewis aveva la teorica chance di chiudere il discorso, ma non era bastata la vittoria per centrare la matematica certezza del titolo, visto che la Ferrari di Vettel aveva concluso una gara altalenante al 2° posto, rinviando così la festa.

Sul circuito Hermanos Rodriguez di Città del Messico però basterà davvero poco al numero 44 per chiudere i conti, dopo che la settimana scorsa la Mercedes ha potuto festeggiare il 4° campionato del mondo costruttori consecutivo. Partendo da 66 lunghezze di vantaggio (331 punti contro i 265 di Vettel), con ancora 75 punti disponibili, ad Hamilton mancano appena 9 punti per vincere il mondiale. Questo vuol dire con il 5° posto (10 punti) sarebbe fatta. Un risultato ampiamente alla portata dalla sua F1 W08 se è vero che quest’anno solo una volta ha terminato un Gran Premio in una posizione peggiore: fu quando finì 7° a Montecarlo, sulle stradine del Principato, dopo essere partito 13°. Di seguito tutte le possibili combinazioni con cui Lewis sarebbe campione.

Lewis Hamilton è campione del mondo in Messico se:

  • Arriva tra i primi 5
  • Arriva 6°, 7°, 8° o 9° e Vettel non vince
  • Con qualunque risultato se Vettel arriva 3° o peggio