MotoGP, Valentino Rossi ha scelto il suo erede in Yamaha

Graziano Rossi ha dichiarato che l’erede di Rossi in Yamaha una volta che si ritirerà sarà Franco Morbidelli

Mentre il tanto atteso rinnovo di Valentino Rossi continua a non arrivare, è normale pensare a chi lo sostituirà in Yamaha quando si fermerà. La scelta dipenderà anche da quante stagioni il campione di Tavullia deciderà ancora da disputare, anche se la sensazione è che continui almeno per il 2019 se non addirittura per il 2020. I risultati e la competitività della moto saranno decisivi per il futuro del trentanovenne, che però, almeno sentendo le sue ultime dichiarazioni, appare ancora carico e motivato per continuare. tuttavia, in ogni caso gli anni passano e bisognerà far fronte al ritiro del Dottore nel giro massimo di tre anni.

Di conseguenza, la casa nipponica deve iniziare ad intensificare le ricerche, per trovare il giusto profilo per continuare a puntare al titolo. Una mano per la scelta del suo erede la darà sicuramente Valentino, visto che con ogni probabilità, anche quando appenderà gli stivali al chiodo, continuerà la partnership con la Yamaha tramite il suo Sky Racing Team, che verrà promosso anche nella classe regina e che potrebbe diventare la scuderia satellite della sua ex squadra.

Per capire meglio chi possa essere il suo erede, non sono da sottovalutare le dichiarazioni di Rossi senior, Graziano, che in un’intervista ha affermato: «Credo che Marquez sia un pilota destinato a proseguire i successi di Valentino, anche il compagno di squadra di Vale, Vinales. Lorenzo e Dovizioso, invece, credo abbiano già dimostrato il loro limite. Senza ombra di dubbio però Franco Morbidelli è il pilota che può raccogliere l’eredità di Valentino anche perché è molto vicino a lui e sta già dimostrando di essere un pilota molto veloce. Anzi, direi di cancellare i nomi fatti prima, credo che sicuramente Morbidelli potrà essere il suo erede».

FRANCO MORBIDELLI
@MARC VDS