Valentino Rossi: “Sono stato un somaro”

rossi-misano-2009-motogp
©imagephotoagency

Valentino Rossi dopo Assen: “Ho spinto troppo forte, ora si fa dura”

Valentino Rossi non ha cercato scuse per la caduta ad Assen. Il passo falso lo ha messo fuori causa nella seconda parte di gara dopo l’interruzione per pioggia. Una caduta che lo lascia indietro anche in classifica generale, a 42 punti di distacco da Marc Marquez. Il Dottore ha dichiarato: “Oggi era veramente facile fare un errore, lo hanno commesso tanti piloti, ma il mio è uno sbaglio grave, uno dei peggiori della mia carriera: avrei potuto guadagnare punti su Lorenzo, qui in grande difficoltà, ma anche su Marquez, invece lascio Assen con uno zero pesantissimo. Ero molto veloce ma spingevo troppo, stavo andando troppo forte e sono caduto. Sono stato un po’ somaro. In campionato ora è molto difficile. Certo, 42 punti sono tanti, ma ci sono ancora tante gare e in questa stagione sono veloce e competitivo”.

“Oggi era facile sbagliare – ha spiegato ancora il pilota di Tavullia – non mi stupisco delle tante cadute. Nella prima parte di gara con la posteriore dura andavo così così. Poi, dopo la sosta, abbiamo montato la morbida, con un gran vantaggio. Il problema è che con il nuovo assetto ero più veloce, troppo veloce e poi sono caduto”.