MXGP, Tim Gajser salta la prima tappa: la situazione infortuni nel motocross

MXGP

Ha fatto scalpore il terribile incidente di Gajser a Mantova e non è l’unico pilota infortunato in questo inizio di stagione: molti protagonisti dovranno saltare almeno la gara inaugurale della stagione

L’unico che può veramente festeggiare in MXGP in questo momento è Antonio Cairoli. In primis, per il rinnovo biennale della scorsa settimana con l’ambiziosa e sempre performante KTM, e in secondo luogo per le ottime prestazioni portate a termine da Cairoli negli Internazionali d’Italia, in cui è riuscito a vincere con apparente controllo e sicurezza. Insomma, la sua stagione, alla rincorsa del suo decimo titolo iridato, è iniziata nei migliori dei modi. Non si può dire lo stesso per alcuni suoi ostici rivali al trionfo finale, alle prese con vari infortuni degni di nota. Il trentaduenne, dovrà essere abile e fortunato per non imbeccarsi in incidenti che potrebbero mettere a serio rischio il sogno del nuovo record da frantumare.

Proprio nella competizione italiana, Tim Gajser è stato vittima di uno sfortunato quanto crudo infortunio e a causa della lesione alla mascella, di alcuni denti rotti e di due operazioni per ridurre il tutto, il pilota Honda è costretto a dar forfait per la prima gara della stagione in calendario nel prossimo weekend in Argentina. Il pilota sloveno, ha chiarito la dinamica dell’incidente: «Tutto sommato, posso dire di essere stato abbastanza fortunato, mi è scivolata la gamba destra prima di saltare, facendomi aprire involontariamente l’acceleratore ed è per questo che ho saltato troppo lungo. Sono atterrato alla base del salto successivo e ho colpito forte il mio viso sul manubrio: voglio guardare il lato positivo perché sarebbe potuto essere peggio e tornerò il prima possibile. Ringrazio i medici e lo staff medico che si sono presi cura di me, la squadra che è rimasta al mio fianco, i fan e tutti coloro che erano seriamente preoccupati per la mia salute. Tornerò presto ad avere un sorriso sul viso e spero che sia pure bello!». Inoltre, anche il suo compagno di squadra Brian Bogers è ancora in fase di guarigione.

Non fortunato anche Anton Gole della Yamaha salterà i primi due GP dopo essersi fratturato uno scafoide. Jordi Tixier è un altro pilota che mancherà all’apertura del mondiale MXGP. Il campione del mondo 2014 della MX2 ha necessitato di un’operazione al polso, dopo aver corso a Hawkstone Park due settimane fa. La presenza a Valkenswaard nel GP di apertura della EMX250 di Miro Sihvonen è ancora incerta, anche lui soffre di qualche malanno fisico. Arnaud Tonus, che sarà assente durante la prima metà della stagione perché ha subito un’operazione alla spalla martedì.

L’ultima vittima in ordine cronologico è stata Cole Seely, che è caduto oltre il manubrio ed è stato successivamente investito dalla sua stessa moto, dopo aver saltato troppo corto a Tampa. Di conseguenza, ha riportato una frattura al bacino e al coccige e sarà costretto a sottoporsi ad un intervento chirurgico.

Consulta anche il Calendario MXGP 2018